Flop Italia, Berlusconi: “Ventura doveva dimettersi. Ancelotti è l’uomo giusto”. E su Tavecchio…

Flop Italia, Berlusconi: “Ventura doveva dimettersi. Ancelotti è l’uomo giusto”. E su Tavecchio…

Le dichiarazioni dell’ex presidente del Milan, ospite a ‘Porta a Porta’: “Lasciamo decidere a Tavecchio cosa fare”

L’Italia è fuori dal Mondiale dopo sessant’anni dall’ultima volta.

A prendere l’aereo per Mosca sarà la Svezia di Jan Andersson, alla quale venerdì scorso è bastata un’autorete nella gara di andata per staccare il pass per la Russia. La mancata qualificazione ai prossimi Mondiali da parte degli azzurri segna così, inevitabilmente, un vero e proprio momento di svolta.

Per Gian Piero Ventura il match andato in scena lunedì sera a San Siro è stato l’ultimo da commissario tecnico della Nazionale italiana. Sì, perché nella giornata di ieri, il presidente della Figc, Carlo Tavecchio, ha deciso di esonerare il mister originario di Genova. Mentre lui, Tavecchio, si è dichiarato indisponibile a lasciare il mandato e resterà per ora al suo posto, pronto a convocare un nuovo consiglio federale in cui presentare nuove proposte.

“Ventura come minimo doveva lasciare, avrei preferito si dimettesse lui. Tavecchio è una persona eletta democraticamente alla guida della federazione; ha operato bene in tanti settori. Lasciamo a lui decidere cosa fare – ha dichiarato l’ex presidente del Milan, Silvio Berlusconi, ospite a ‘Porta a Porta’ -. Ancelotti? Per come lo conosco, potrebbe essere l’allenatore giusto”, ha concluso.

La sfiducia dell’Italia verso Ventura e quel messaggio segreto: “Faremmo meglio con Buffon allenatore…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy