Europei Under 21, Romania-Croazia 4-1: Puscas guida i suoi verso la prima vittoria

Europei Under 21, Romania-Croazia 4-1: Puscas guida i suoi verso la prima vittoria

Il commento della sfida tra la Romania e la Croazia, valida per gli Europei Under 21

Inizio col botto per la Romania.

Tra le mura del San Marino Stadium è andata in scena la sfida tra la Romania e la Croazia, prima gara del gruppo C valida per gli Europei Under 21. La Tricolorii parte subito fortissimo, e passa in vantaggio dopo soltanto 11 minuti: Benkovic colpisce la sfera con la mano all’interno dell’area di rigore, l’arbitro ricontrolla l’azione con l’ausilio del Var e assegna il tiro dagli undici metri. Dal dischetto va George Pușcaș, attaccante del Palermo, che con freddezza batte il portiere avversario e firma il gol dell’1 a 0.

Passano soltanto tre minuti e la Romania riesce a trovare il raddoppio: Puscas scavalca Posavec con un colpo di testa, un difensore riesce a salvare sulla linea ma sulla respinta arriva Ianis Hagi, che da pochi passi e porta spalancata non può sbagliare, 2 a 0. La gara prosegue a ritmi altissimi, e la Croazia prova a reagire riuscendo ad accorciare le distanze al minuto 18: Hagi regala palla a Vlasic, che parte palla al piede e calcia con potenza dalla lunga distanza in direzione del secondo palo, Radu tocca ma non riesce a respingere il tiro, 2 a 1.

Nel secondo tempo la Romania prende nuovamente il controllo della gara, e al 65′ si porta nuovamente a due gol di distanza dalla Croazia: Baluta sfrutta l’ennesima distrazione clamorosa della difesa avversaria e ne approfitta per battere Posavec, 3 a 1. A pochi minuti dalla fine Puscas lascia il campo per far spazio a Petre, che in pieno recupero segna la rete del 4 a 1 finale, convalidata dopo il check del direttore di gara al Var.

Vittoria importantissima per la Romania che conquista i primi tre punti della sua avventura e si porta momentaneamente in testa al gruppo C in attesa dell’altra sfida di questa sera: alle ore 21 inizierà il big match tra due delle favorite alla vittoria finale, ossia la Francia e l’Inghilterra.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy