Nations League, chi sale e chi scende: tra final four, promozioni e retrocessioni. Tutti i verdetti

Nations League, chi sale e chi scende: tra final four, promozioni e retrocessioni. Tutti i verdetti

Mediagol.it vi propone tutti i verdetti della prima edizione della Uefa Nations League

I verdetti

di LUCA BUCCERI

Fischio finale alla fase a gironi di Nations League.

Nulla da fare per l’Italia di Roberto Mancini che, con il secondo posto ottenuto alle spalle del Portogallo nel gruppo 3 della Lega A, non riesce a staccare il pass per le final four che si terranno in Portogallo il prossimo giugno. Esclusa eccellente per la corsa al titolo, tra il 5 ed il 9 giugno, anche la Francia campione del Mondo beffata nel gruppo 1 dall’Olanda che con il pareggio ottenuto ieri sera contro la Germania guadagna la qualificazione. Da una beffa all’altra, quella subita dal Belgio per le mani della Svizzera che, vincendo in rimonta per 5-2 affianca i Diavoli e, per scontri diretti, accede alle final four. Ultima qualificata l’Inghilterra che, nel gruppo di ferro con Spagna e Croazia, ha la meglio.

Tante retrocessioni eccellenti tra le tre leghe, da una Germania ancora lontana parente della nazionale che ha vinto il Mondiale in Brasile, alla semifinalista di Russia 2018, la Croazia. Delusione anche per la Slovacchia di Hamsik, per la Turchia di Under e la Slovenia del rosanero Aljaz Struna. Da un rosanero triste ad altri tre che invece possono sorridere: Nestorovski e Trajkosvki che, avendo battuto Gibilterra, staccano il pass per la promozione in Lega C con la loro Macedonia e Haitam Aleesami, che con la sua Norvegia sale in Lega B.

Continua a leggere per scoprire tutti i verdetti dell’edizione 2018-19 della Uefa Nations League

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy