Nations League, Bosnia-Italia: aumentano i contagi in casa bosniaca, positivo anche Kolasinac

Salgono a 6 i contagi tra i bosniaci, ma la gara non è a rischio

Nations League

A poche ore dalla sfida di Sarajevo contro l’Italia, valida per la sesta giornata di Nations League, salgono in casa Bosnia i casi di positività al Covid-19.

Dopo Ibrahim Šehic, la Federcalcio bosniaca ha reso noto che anche il test al quale si è sottoposto Sead Kolasinac è risultato positivo al Coronavirus. Ecco il comunicato ufficiale: “Dopo Ibrahim Šehić, un altro membro della Nazionale di Bosnia ed Erzegovina non potrà giocare questa sera contro l’Italia a causa del coronavirus. Si tratta di Sead Kolašinac che è stato ritestato questa mattina ed è risultato positivo al tampone”. Il terzino dell’Arsenal questa sera dunque non scenderà in campo contro l’Italia per l’ultima giornata della Nations League, che definirà chi andrà alle Final FourIl difensore va ad aggiungersi ai già positivi Sehic ed Haris Hajradinovic, oltre che ad Ajdin Hasic, Armin Hodzic e Samir Zeljkovic. I bosniaci Dzeko e Turkes erano positivi da giorni. Malgrado tutto, secondo le norme Uefa, che prevedono almeno 13 calciatori disponibili, il match di stasera non dovrebbe essere in discussione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy