Napoli-Torino, Gattuso: “Non mi fido della crisi dei granata, in campo solo gente al 100%. Ghoulam? Sta meglio, Koulibaly…”

Napoli-Torino, Gattuso: “Non mi fido della crisi dei granata, in campo solo gente al 100%. Ghoulam? Sta meglio, Koulibaly…”

Le dichiarazioni del tecnico del Napoli, Rino Gattuso, alla vigilia della sfida contro il Torino

Gattuso

Il Napoli si prepara al prossimo impegno contro il Torino.

Archiviata la parentesi Barcellona, per gli azzurri è tempo di concentrarsi nuovamente sulla Serie A. Ad attendere la squadra di Rino Gattuso, nel prossimo impegno di campionato, ci sarà il Torino: reduce da un periodo tutt’altro che semplice e in cerca di una vittoria che manca ormai dallo scorso 12 gennaio. Ad analizzare il delicato impegno che attenderà i partenopei è proprio il tecnico del Napoli, Gennaro Gattuso, intervenuto nella consueta conferenza stampa pre-gara.

“Giochiamo contro una squadra che fisicamente è molto forte, sta a noi mettere in campo chi è pronto a dare il 100% perché domani ci sarà da battagliare. Ieri la squadra, quando abbiamo fatto dei test, era molto stanca e abbiamo deciso di lavorare in palestra per il recupero. Oggi prepareremo la partita col Torino. Domani chi scenderà in campo deve stare bene al 100%, sia mentalmente che fisicamente. Che Napoli voglio? Un Napoli da battaglia, che deve fare la sua partita ma anche saper soffrire. Troviamo una delle squadre fisicamente più forti della A, non vive un momento positivo, ma rispetta l’avversario e fa le cose con determinazione in entrambe le fasi”.

Gattuso si è poi espresso sul momento vissuto dal Torino: “Come fare uscire la grinta? Non lo so come fare. So solo prepararla bene ed entrare nella testa dei giocatori. Non lo so come fare. Se vai a vedere l’andamento in casa da quando sono arrivato io non è il massimo. E non so come fare, anche se me lo chiedo spesso. So solo preparare la partita bene ed entrare nella testa dei giocatori. Questo devo fare. In questo momento i calciatori non devono pensare al Barcellona, è passato. Ora bisogna pensare ai Belotti, ai Zaza, agli Ansaldi, a Nkoulou. E’ vero che il Torino non vince da tanto tempo, ma ci sono calciatori importanti. Quest’anno hanno cominciato presto, ma è una squadra di valore. Domani dobbiamo concentrarci su ogni singolo giocatore del Torino. Io da calciatore un po’ avrei paura di questi avversari, perché sono forti”.

Chiosa finale sulla condizione dei suoi giocatori: “Io so che ho a disposizione dei giocatori importanti, ma in questo momento faccio delle scelte in base a ciò che mi danno. Io dico sempre che Lozano, Meret, sono fortissimi. Ma in questo momento, per come voglio giocare… Io ho parlato con Lozano e può giocare un esterno, ma lui mi garantisce la fase difensiva o gli manca un qualcosa? Ragiono così. So che a livello aziendale non mi sto comportando benissimo, ma io metto calciatori funzionali. Sono io che devo spiegarlo. E’ brutto vedere dei giocatori come Lozano, pagato tanto, o Lobotka fuori. Ma io faccio delle scelte e non racconto favole. Spero che questi calciatori, stando fuori, capiscano ciò che voglio e si allenino per raggiungerlo. Ghoulam sta molto meglio, è molto contento. Sta dando continuità. Sono molto felice che si sta allenando con continuità. Vediamo domani. Per Koulibaly, ha cominciato a correre e lo giudichiamo la prossima settimana”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy