Napoli, Ospina: “Ho pensato di tornare in Colombia, dobbiamo superare questo momento”

Napoli, Ospina: “Ho pensato di tornare in Colombia, dobbiamo superare questo momento”

L’estremo difensore partenopeo ha detto la sua in merito alla piaga Coronavirus che ha messo in ginocchio l’intera Italia

L’emergenza Coronavirus ha messo in ginocchio il mondo intero.

L’Europa e non solo si è fermata davanti a una situazione drammatica come questa, anche il calcio si è dovuto arrendere alla propagazione del virus che in Italia ha raggiunto picchi importanti. In attesa che il peggio resti soltanto un terribile ricordo, diversi calciatori di Serie A sono risultati positivi al Covid-19 e di conseguenza hanno creato allerta tra i colleghi. Il portiere del Napoli, David Ospina, ai microfoni di ESPN, si è espresso su ciò che sta accadendo nel Bel Paese e confessato di aver provato a tornare in Colombia.

“La situazione in Italia, come sapete, è un po’ complessa, ma sono state prese tutte le precauzioni, le misure necessarie per uscire da questa situazione in cui ci troviamo tutto. Prima di tutto dobbiamo dire che dobbiamo pensare alla salute e allo sport che viene dopo, dobbiamo pensare che questa situazione può essere superata il più presto possibile e che non abbiamo casi più fatali come lo sono stati recentemente. Già in tema di sport, sono state prese importanti misure in modo che nessun altro giocatore possa essere interessato. Si è molto consapevoli di tutto, qui in Italia tutto è iniziato nel nord, dove sono Muriel, Zapata e poi è arrivato il caso alla Juventus con Juan (Cuadrado, ndr). Ora serve prendere le dovute precauzioni e seguire alla lettera ciò che dicono per far si che questo momento possa passare al più presto. Tornare in Colombia? Attualmente penso a molte cose, figli e moglie; ci abbiamo pensato, ma a quel tempo tutti i voli erano stati cancellati e abbiamo preso la decisione di rimanere qui”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy