Napoli, il Monaco piomba su Sarri: proposta da 6 milioni all’anno per il tecnico…

Napoli, il Monaco piomba su Sarri: proposta da 6 milioni all’anno per il tecnico…

Maurizio Sarri è al momento concentrato solo sul Napoli e non ha intavolato nessuna trattativa, ma il Monaco fa sul serio

Le strade di Maurizio Sarri e del Napoli si potrebbero separare dopo aver camminato nella stessa direzione per tre anni.

Ad oggi infatti nessuna soluzione è preclusa e nemmeno facilmente auspicabile. L’unica cosa certa è che in questa fase della stagione il tecnico azzurro vuole solo parlare di campo e lavorare serenamente, senza pensare al futuro, poiché in palio c’è uno Scudetto che mette già tanta pressione.

Intanto però c’è da registrare un forte interesse per l’ex allenatore dell’Empoli, che soprattutto dal punto di vista economico non può lasciare indifferenti. Come riporta stamani Il Corriere dello Sport, infatti, sul trainer partenopeo sarebbe piombato il Monaco.

La squadra francese, che lavora storicamente con i giovani e somiglia per filosofia un po’ al Napoli, non ha dubbi e pensa che sia proprio Maurizio Sarri l’uomo giusto a cui affidare il progetto. L’offerta è di quelle ghiotte: 6 milioni di euro a stagione per due o tre anni, un ingaggio che proietterebbe così il tecnico toscano nell’élite europea.

Ma dalla controparte è arrivata la seguente risposta: per adesso Sarri non è disposto a sedersi ad un tavolo e accettare o rifiutare l’offerta. Alla proposta non sono seguiti aggiornamenti, dettagli e le cose tipiche delle trattative, perché trattativa non c’è stata, per adesso. Il club del magnate russo Rybolovlev, se fino in fondo vorrà puntare su di lui, dovrà aspettare più tempo per cominciare a trattare.

Adesso però la palla passa ad Aurelio De Laurentiis, che non può far finta di niente. La sua idea però, almeno nelle volontà, è chiarissima: proporre a Maurizio Sarri il rinnovo e adeguamento del contratto: estensione fino al 2021 e stipendio fino a 3 milioni di euro, ovvero il doppio di quanto percepisce adesso.

Al tecnico partenopeo interessa però soprattutto altro: garanzie differenti dal punto di vista del mercato (ad esempio quello fatto a gennaio dal Napoli non può soddisfare di certo l’allenatore) e lavori di ammodernamento del centro sportivo. Tutto è in fase di evoluzione e pienamente in discussione, ma la ragion di stato (lo Scudetto) al momento chiude qualsiasi altro discorso, che verso maggio sarà analizzato con più attenzione e celerità.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Sergio Cinà - 2 anni fa

    …il giocatore accetta.. A Napoli possono dargli anche 10 mln d’ingaggio ma non puoi avere 11 fuoriclasse nella squadra è come la Juve si può essere campioni solo in Italia e andare in Champions è solo pi fiura o dirla meglio per prendere i denari per fare cassa come ad esempio le milanesi per sanare il bilancio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy