Napoli, Hamsik fa mea culpa: “Rammaricato per l’errore. Continueremo a lottare per il secondo posto”

Le dichiarazioni del capitano del Napoli, Marek Hamsik.

Solo un pareggio per il Napoli nel lunch match della 33esima giornata contro il Sassuolo. Un punticino per la squadra di Sarri che potrebbe costar caro nella lotta per il secondo posto, con una Roma che giocherà questa sera contro il Pescara.

Match point per il club capitolino, che in caso di vittoria potrebbe allungare a proprio favore le distanze dai ragazzi di Maurizio Sarri. Un 2 a 2 finale che ha lasciato l’amaro in bocca ai giocatori ed ai tifosi partenoepi soprattutto per il modo con cui è arrivato.

SERIE A, QUI LA CLASSIFICA AGGIORNATA

Sul banco degli imputati è salito, niente di meno che, il centrocampista slovacco, Marek Hamsik, protagonista di un errore che ha consentito agli avversari di riportare il match in parità. L’azione incriminata è arrivata al 14′ della ripresa quando un rischioso retropassaggio di Hamsik al proprio portiere Reina è stato intercettato dall’attaccante del Sassuolo, Berardi, che ha approfittato dell’errore depositando la palla alle spalle dell’estremo difensore spagnolo.

Ecco gli highlights del match SASSUOLO-NAPOLI.

Ai microfoni del suo sito ufficiale, il capitano del Napoli, Marek Hamsik, non ha mancato però di fare il mea culpa per l’errore commesso contro il Sassuolo: “Mi rammarico per l’errore che ho fatto sul gol del pareggio, per fortuna la rete di Milik ha evitato la sconfitta – ha dichiarato -. Abbiamo creato diverse occasioni, ma ci è mancata un po’ di fortuna. Diverse volte siamo andati vicini al gol, come dimostrano i legni colpiti. Purtroppo abbiamo perso due punti, ma continueremo ancora a lottare per il secondo posto. Mancano ancora cinque partite alla fine del campionato“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy