Napoli, Corini: “Hamsik regista? Ottima intuizione di Ancelotti, gli ha allungato la carriera…”

Napoli, Corini: “Hamsik regista? Ottima intuizione di Ancelotti, gli ha allungato la carriera…”

Le dichiarazioni dell’ex regista e tecnico del Palermo, Eugenio Corini, sulle scelte di Carlo Ancelotti da allenatore del Napoli

Intervistato da La Gazzetta dello Sport, Eugenio Corini, ha parlato del nuovo ruolo da regista che sta svolgendo Marek Hamsik al Napoli e dell’esperimento che sta proponendo sul giocatore il nuovo tecnico Carlo Ancelotti.

(Napoli, si lavora per i rinnovi: dopo Koulibaly anche Milik. I dettagli…)

Di seguito le dichiarazioni dell’ex playmaker ed allenatore del Palermo, sulle prestazioni messe in campo finora dal capitano della formazione partenopea e non solo.

(Sampdoria-Napoli, Zenga: “Ancelotti sa come imporre le sue idee. Partenopei maturi per vincere lo scudetto”)

Ha tutte le qualità per diventare un grandissimo play davanti alla difesa. Ancelotti ha avuto un’ottima intuizione nell’arretrarlo di venti metri. Questa posizione gli allungherà la carriera ad alti livelli. Una svolta tattica che mi ricorda quella di Allegri alla Juventus con Pjanic: da interno a regista è diventato straordinario. Diawara? Non è un regista classico, è molto dinamico nel recuperare palla ma con poca attitudine a smistare il gioco. Mentre Hamsik tecnicamente e in personalità può fungere da metronomo: è bravissimo nei passaggi filtranti, ma ha lanci di 40-50 metri. Può diventare un top anche in questo ruolo“.

(Sconcerti: “CR7 gioca da solo, non è ancora un giocatore della Juventus. Inter e Napoli…”)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy