Coronavirus, Ghoulam a cuore aperto: “Situazione complicata, sceso in strada per i bisognosi. Napoli? Mi ha adottato”

Le dichiarazioni del terzino del Napoli sulla complicata situazione vissuta dall’Italia e dal Mondo, a causa dell’emergenza Coronavirus

Parole al miele di Faouzi Ghoulam per Napoli.

Un rapporto sempre più viscerale, quello tra la città di Napoli e il terzino azzurro Faouzi Ghoulam, approdato in Campania nel 2014 dopo l’esperienza al Saint-Ètienne. Un legame imprescindibile raccontato dallo stesso difensore azzurro, nel corso di una diretta Facebook. 

“La situazione è complicata, non solo per noi calciatori. I tifosi sono delusi, soprattutto a Napoli perché la gente qui vuole vivere lo stadio, vuole venirci a vedere ogni partita – riporta TuttoNapoli.net –. Lo stadio vuoto non è bello da vedere, ci manca il dodicesimo uomo ma proviamo a renderli felice anche se sono a casa. La società ci ha lasciato abbastanza liberi ma ci ha chiesto anche di fare attenzione in ogni situazione. In occasione del primo lockdown sono sceso in strada ad aiutare chi aveva bisogno. So di aver corso un rischio, ma da calciatore e musulmano mi sentivo in dovere di aiutare gli altri. L’ho fatto anche perché questa città mi ha adottato. Da anni insieme con Koulibaly andiamo negli ospedali per provare a regalare un sorriso ai bambini o a chi è in difficoltà”.

Napoli, diffuso l’esito degli esami strumentali di Osimhen: intervento scongiurato

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy