Calciomercato Napoli, Mirabelli: “Demme acquisto mirato, Gattuso lo voleva anche al Milan”

Calciomercato Napoli, Mirabelli: “Demme acquisto mirato, Gattuso lo voleva anche al Milan”

L’ex dirigente del Milan ha commentato il nuovo acquisto del Napoli

Il colpo a sorpresa del Napoli.

Il passaggio da Carlo Ancelotti a Rino Gattuso ha comportato in primo luogo un radicale cambiamento di modulo: dal 4-4-2 ibrido teorizzato dal primo, si è passato ad un più classico e rodato 4-3-3, basato sull’intento di valorizzare maggiormente lo strapotere fisico di Arkadiusz Milik al centro del tridente. Per garantire equilibrio e sostenibilità ai tre giocatori offensivi, l’ex tecnico del Milan ha però bisogno di puntare su centrocampista difensivo di grande qualità, e la sua richiesta è stata prontamente accolta ed esaudita dai dirigenti del club partenopeo, che avrebbero praticamente chiuso la trattativa con il Lipsia per l’acquisto di Diego Demme.

Il centrocampista tedesco, che prende il nome da Diego Armando Maradona, arriverà grazie allo strepitoso lavoro del direttore sportivo Giuntoli, che con un blitz inatteso a portato a termine il primo colpo di gennaio del Napoli: il giocatore dovrebbe arrivare in città entro la giornata di oggi e domani mattina svolgerà le consuete visite mediche presso la struttura di Villa Stuart.

A commentare il nuovo acquisto degli azzurri è intervenuto uno specialista del settore, Massimiliano Mirabelli, che aveva lavorato con Gattuso proprio ai tempi della loro permanenza al Milan. Intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli, il dirigente sportivo ha analizzato il difficile momento che sta vivendo il Napoli, schierandosi dalla parte di Aurelio De Laurentiis e definendo Demme come un acquisto mirato, dal momento che l’allenatore aveva richiesto le sue prestazioni anche durante il periodo trascorso sulla panchina rossonera. Queste le sue dichiarazioni: “Nel Napoli ci sono grandissimi calciatori, ma il ciclo è finito, va ringiovanita questa squadra perché è alla fine di un ciclo. Bisognerebbe fare una statua a Piazza del Plebiscito ad Aurelio De Laurentiis, in tanti dimenticano dove ha portato questa squadra e dov’era la società prima che arrivasse lui. Ora c’è un’aria da funerale, ma andrebbero fatti solo applausi al massimo dirigente azzurro. Oggi il Napoli farà fatica a raggiungere l’Europa League, un dramma calcistico, ma è alla fine di un ciclo, normale che avvenga ciò. Demme? Gattuso lo voleva già al Milan“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy