Bologna, Sabatini: “Spalletti un genio calcistico. Lui e Orsolini al Napoli? Rispondo così”

Le dichiarazioni rilasciate dall’esperto dirigente del Napoli

Parola a Walter Sabatini.

Diversi sono stati i temi trattati dal coordinatore dell’area tecnica del Bologna, intervistato ai microfoni di ‘1 Station Radio’: dal possibile approdo sulla panchina del Napoli di Luciano Spalletti, con il quale ha lavorato nella Capitale, alle prestazioni offerte fin qui dagli uomini di Gennaro Gattuso. Ma non solo… “Non credo che il Napoli abbia perso punti per le discussioni fra De Laurentiis e Gattuso: queste situazioni non incidono nello spogliatoio, anzi, potrebbero essere da stimolo. Il problema è che quando una squadra è in costruzione e l’allenatore cerca di incidere con gli schemi inizialmente non subito recepiti, è normale avere alti e bassi. Gli azzurri sono una rosa competitiva, fortissima”, sono state le sue parole.

SPALLETTI – “Spalletti uomo giusto per il Napoli? Potrebbe essere determinante questa scelta. Luciano è un genio calcistico, un uomo carismatico, ed è l’allenatore migliore che possa trovare De Laurentiis. L’apporto del nuovo allenatore dovrà essere accompagnato da una squadra con qualità, Spalletti potrebbe dare sicuramente un impulso tattico e tecnico, perché non dimentichiamo che riesce a mostrare un calcio spettacolare, come la sua prima Roma. Luciano fu il primo a portare il 4-2-3-1 in Italia e il suo era il calcio più bello in Serie A. Sono sicuro, poi, che De Laurentiis farà anche gli acquisti giusti per il gioco di Spalletti, anche se la rosa azzurra è già piena zeppa di calciatori adatti ai suoi schemi, insieme allo scouting che sarà in grado di surrogare le cessioni obbligatorie causate dalla crisi Covid”.

OSIMHEN E ORSOLINI – “Osimhen? Era un talento annunciato, tant’è che il Napoli lo ha pagato molto. L’anno prossimo ci sarà la sua esplosione, perché capirà ancora di più i meccanismi del calcio italiano, ed arriverà a 20 gol. A chi rinuncerei nel Napoli per risanare i conti? Se fossi il direttore sportivo dei partenopei lotterei per non cedere nessuno, sapendo però che alla lunga dovrei farlo. Orsolini? Il Napoli, da quando ci sono io, non lo ha mai chiesto. Perché il silenzio stampa di De Laurentiis? Quando la squadra fa parlare i risultati del campo, non c’è bisogno che parli di fronte alle telecamere”, ha concluso l’esperto dirigente ex Palermo, Inter e Roma.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy