Monza, lettera aperta di Boateng e Co. dopo i fatti di Lugano: “Chiediamo scusa”

Lettera di scuse da parte dei calciatori del Monza, coinvolti nella “scampagnata fuoriporta” di Lugano

Monza

Le scuse di Boatengo e Co. dopo la “scampagnata fuoriporta” al Casinò di Lugano.

Monza

Dopo le numerose polemiche sui siti web della tifoseria del club lombardo ed il silenzio della società brianzola che non aveva ancora preso nessuna posizione ufficiale in merito all’accaduto, questo l’unico commento riportato da “La Gezzetta dello Sport”, che riprendeva un brevissimo intervento dell’ad Adriano Galliani – “Valuteremo la cosa, certo non mi sembra il massimo”. A seguito dell’accaduto al casinò di Lugano, la società brianzola ha deciso di escludere, come sanzione, Boateng, Bellusci, Donati, Gytkjaer, Armellino, Barillà, Anastasio e Bettella, dal match in programma domani – 1 maggio – contro la Salernitana.
Questa la lettera che gli stessi calciatori interessati, hanno reso nota tramite il sito ufficiale del club brianzolo, facendo pubblica ammenda per l’accaduto.

“Per prima cosa vogliamo chiedere scusa per quanto è successo in queste ore.
Ci dispiace immensamente di non poter far parte della partita, ma siamo convinti che i nostri compagni daranno il massimo come sempre è stato fatto da ogni singolo tesserato del Monza
Si è trattato di una ragazzata e la nostra speranza è che sia presa come tale. Onestamente non credevamo di commettere niente che potesse andare a danneggiare i tifosi, la società, lo staff tecnico e i nostri compagni.
Ognuno di noi purtroppo ha sottovalutato le implicazioni, altrimenti avremmo senz’altro preso in considerazione un altro modo per passare un paio d ore di svago pomeridiano. 
Lotteremo insieme come sempre abbiamo fatto!”

Armando Anastasio, Marco Armellino, Antonino Barillà, Giuseppe Bellusci, Davide Bettella, Kevin-Prince Boateng, Giulio Donati, Christian Gytkjaer.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy