Monza, calciatori al Casinò di Lugano: “Peccato di ingenuità, hanno riconosciuto l’errore”

Il comunicato ufficiale del club brianzolo dopo il viaggio al Casinò di Lugano di alcuni calciatori

Serie B

Arrivata la nota ufficiale del Monza.

Monza

Dopo le numerose polemiche sui siti web della tifoseria del club lombardo ed il silenzio della società brianzola che non aveva ancora preso nessuna posizione ufficiale in merito all’accaduto, questo l’unico commento riportato da “La Gezzetta dello Sport”, che riprendeva un brevissimo intervento dell’ad Adriano Galliani – “Valuteremo la cosa, certo non mi sembra il massimo”. Oggi l’intervento della società lombarda, che ha diramato un comunicato attraverso il proprio sito ufficiale. Di seguito la nota del club brianzolo, in merito alla notizia emersa attraverso gli organi di stampa del viaggio presso il Casinò di Lugano di alcuni tesserati del club brianzolo.

“L’AC Monza ha appreso dagli organi di stampa che ieri pomeriggio, al termine dell’allenamento, alcuni calciatori si sono recati al Casinò di Lugano.
Non è vietato recarsi in Svizzera; è però stata senz’altro una leggerezza averlo fatto in questo periodo.
I predetti calciatori intendevano trascorrere insieme qualche ora libera del pomeriggio. Hanno peccato di ingenuità e hanno riconosciuto l’errore.
L’AC Monza ha prontamente comunicato l’ingresso in Italia al Dipartimento di prevenzione dell’Azienda Sanitaria locale di riferimento e continua a osservare il protocollo anti Covid-19 della Figc, che prevede che i calciatori possano svolgere le loro attività sottoponendosi a tamponi periodici”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy