Roma-Milan, Ganz: “Paquetà come Kakà? Paragone esagerato. Piatek ha grandi qualità, ma non mi ricorda Tomasson…”

Roma-Milan, Ganz: “Paquetà come Kakà? Paragone esagerato. Piatek ha grandi qualità, ma non mi ricorda Tomasson…”

Maurizio Ganz ha analizzato il mercato invernale del Milan, soffermandosi sui nuovi innesti Lucas Paquetà e Krzysztof Piatek

Krzysztof Piatek ha già stregato il cuore dei tifosi del Milan.

L’attaccante polacco, trasferitosi a titolo definitivo a Milano sulla base di un’operazione da 35 milioni di euro più bonus, si è preso San Siro con una doppietta, gol capolavoro e semifinale di Coppa Italia: il gioiello classe ’95 rappresenta una sorta di mix dei migliori giocatori che hanno vestito la maglia rossonera in passato.

Soddisfacente anche l’inserimento in squadra di Lucas Paquetà. Il brasiliano, sempre titolare in questo 2019, ha folgorato il tecnico Gennaro Gattuso, che lo ha buttato in campo, sin da subito, contro avversari di alto livello, dalla Sampdoria, alla Juventus, fino al Genoa e al Napoli.

Il mercato invernale, dunque, ha portato al Milan due innesti importantissimi. Sulle qualità dei nuovi arrivati si è espresso l’opinionista a Milan TV e allenatore a Taverne in Svizzera, Maurizio Ganz, intervenuto ai microfoni de La Gazzetta dello Sport, a poche ore dalla gara contro la Roma di Eusebio Di Francesco: “Paquetà ha forza, dribbling e corsa, ma non lo definirei il nuovo Kakà. Piatek? Anche con lui non farei paragoni, però mi piace. Gattuso lo paragona a Tomasson? Non me lo ricorda a me personalmente, è troppo presto per fare paragoni con il passato. Ha qualità, personalità e cattiveria. Non ho mai visto un giocatore entrare nel Milan con una tale naturalezza, nemmeno Kakà. Lui alle spalle aveva una squadra diversa – ha concluso -“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy