Milan-Inter, Kessie: “Dobbiamo rialzare subito la testa. Campionato finito? Mancano tante partite”

le dichiarazioni del centrocampista rossonero

Milan

Il Milan viene battuto in maniera netta da una solida Inter per 3-0.

Milan-Inter, Conte: “Ripagato il nostro duro lavoro. I tifosi ci hanno dato la carica per vincerla”

I rossoneri non riescono quasi mai a imporsi e subiscono la fisicità dei ragazzi di Antonio Conte, con Lukaku e Lautaro decisivi in attacco, e Handanovic sempre pronto a rispondere alle sollecitazioni di Ibrahimovic. Al termine del match Frank Kessie ha rilasciato delle dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport.

La delusione per il centrocampista ivoriano è tanta, ma è necessario cancellare al più presto per concentrarsi sui prossimi impegni: “Dobbiamo pensare alle altre gare subito, dobbiamo cercare di lavorare ancora di più per tornare come ad inizio stagione. Dobbiamo lavorare, il mister o lo staff analizzeranno la sconfitta per capire cosa non ha funzionato”.

Kessie si mostra dispiaciuto per non aver regalato una gioia ai tifosi, inoltre spiega cosa ha detto Ibrahimovic dopo la brutta sconfitta: “Mi dispiace molto per i tifosi, hanno cercato di fare di tutto per caricare la squadra. Purtroppo non è andata bene. Non dobbiamo mollare per cercare di alzare il nostro livello e tornare quelli del 2020. Ibra ha detto che il calcio è così, quando perdi fa male, ma dobbiamo rialzare la testa perché mancano ancora tante partite”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy