Milan-Inter, il Lippi-pensiero: “Ai rossoneri serve il salto di qualità. Tonali? Non è il nuovo Pirlo”

L’ex allenatore dell’Inter in vista del derby di Milano

Serie A

Parola all’ex tecnico dell’Inter e della Nazionale italiana, Marcello Lippi.

Milan

Manca sempre meno all’attesissimo derby della “Madonnina” che metterà difronte Milan e Inter, in programma domenica alle 15.00 in quel di San Siro. A presentare il big match della ventitreesima giornata di Serie A ci ha pensato il tecnico di Viareggio che ha vissuto sulla propria pelle l’adrenalina della stracittadina. Mister Lippi quando sedeva sulla panchina nerazzurra disputò 4 derby, l’ultimo nel 99-2000. L’ex commissario tecnico dell’Italia, campione del Mondo a Germania 2006, nel corso di un’intervista concessa a “La Gazzetta dello Sport”, si è proiettato al match di domenica.

VIDEO Milan-Inter, sei giorni al derby: da Fontana e Julio Cesar a Donnarumma, guarda le parate più belle

Romagnoli? Buon giocatore in una grande squadra come il Milan ora deve fare l’ultimo salto di qualità per raggiungere quei grandi. Tonali si diceva fosse il nuovo Pirlo? Secondo me no. È un’ottima mezzala di contenimento e ripartenza, bel tiro, sta soffrendo un po’ ma ha una concorrenza forte che lo farà crescere. Sorpresa Calabria con un pensiero alla nazionale? Vero. Il Milan ha avuto grandi interpreti sulle fasce, da Maldini a Tassotti, e Calabria mi sembrava un po’ lontano. Invece sta crescendo alla grande e, malgrado un fisico non prestante, ha corsa, coraggio, generosità per non dire senso tattico, visto che è stato schierato in mediana. Aspettiamo che cresca”.

VIDEO Milan-Inter, lo scontro Ibrahimovic-Lukaku in vista del derby della Madonnina: accanto a ‘San Siro’ spunta un murale

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy