Milan-Inter, Gattuso: “Contento della prestazione. Lite Kessié-Biglia? Mia responsabilità, scena brutta da vedere”

Milan-Inter, Gattuso: “Contento della prestazione. Lite Kessié-Biglia? Mia responsabilità, scena brutta da vedere”

Le parole del tecnico dei rossoneri ha commentato la sconfitta subita contro i nerazzurri

Sconfitta pesantissima per il Milan.

Il posticipo serale della ventottesima giornata di Serie A ha visto i rossoneri affrontare l’Inter in quello che è stato il derby numero 170 della storia, fondamentale per le qualificazioni alla prossima edizione della Champions League: i nerazzurri hanno trionfato per 2 a 3 grazie ai gol di Matias Vecino, Stefan de Vrij e il calcio di rigore trasformato da Lautaro Martinez, che hanno così vanificato le reti di Tiémoué Bakayoko e Mateo Musacchio e riconquistato il terzo posto in classifica.

Intervenuto ai microfoni di Sky Sport al termine del match il tecnico del Milan, Rino Gattuso, ha commentato la prestazione dei suoi uomini, mostrando tutta la delusione per non essere riuscito a conquistare i tre punti e parlando della lite tra Franck Kessié e Lucas Biglia: “Loro molto meglio nel primo tempo, gli abbiamo dato troppo campo. Il secondo tempo un po’ meglio, ma abbiamo sofferto le imbucate e la loro uscita della palla. A livello qualitativo un po’ meglio nella ripresa. Bisogna capire le caratteristiche dei giocatori che abbiamo in questo momento. Non deve cambiare nulla. Dopo il 2-0 un’altra squadra avrebbe presa un’imbarcata, l’Inter è molto forte, ha qualità e gioca bene a calcio, abbina qualità e forza fisica. Sono contento della prestazione, potevamo fare meglio ma merito dell’Inter. Siamo vivi, sul 3-2 abbiamo avuto diverse palle gol. Bisogna continuare. La cosa che fa male è l’uscita di Kessie: per me la sconfitta è quella… In questi anni stiamo facendo fatica anche per questo, è una scena brutta da vedere. La responsabilità è la mia, la loro disciplina è responsabilità mia e credo fortemente in queste cose, sul gruppo, sul rispetto, sulla maglia. Stasera è una doppia sconfitta: sul campo e fuori“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy