Milan, il club rossonero ricorre al TAS: ecco cosa potrebbe accadere…

Milan, il club rossonero ricorre al TAS: ecco cosa potrebbe accadere…

Il Milan ricorre al TAS di Losanna per ribaltare la sentenza Uefa che esclude il club dalle Coppe Europee per un anno

Il Milan dovrà rinunciare per un anno alle Coppe Europee, questa la sanzione inflittagli dalla Uefa per la violazione delle norme del fair play finanziario nel triennio 2014/17.

Serie A, Milan: un anno senza Europa per i rossoneri, la sentenza Uefa è durissima

Il club di via Aldo Rossi ha già fatto ricorso in appello al Tribunale Arbitrale dello Sport di Losanna, che può confermare la sentenza di Nyon, annullarla o congelarla e chiedere alla Uefa di riformularla.

Nel caso in cui il TAS giudicasse non congruo il verdetto stabilito ieri il Milan verrebbe riammesso in Europa League, ma la questione verrebbe riportata alla Camera investigativa della Uefa, che procederebbe ad un nuovo iter per accedere al regime di Settlement Agreement – come successo in precedenza a Inter e Roma -, negato nello scorso mese di maggio. In questo caso il club, a seguito del patteggiamento, dovrebbe accettare le sanzioni e il percorso volto a rientrare nei parametri del fair play finanziario propostogli dalla Uefa stessa, dunque incorrere in nuove multe e restrizioni di vario tipo. Nell’ipotesi in cui, invece, il TAS confermasse la sentenza il Milan tornerebbe alla Camera investigativa solamente tra un anno.
L’unica evenienza per cui si presupporrebbero soluzioni diverse da queste consiste nel cambio di proprietario: a margine di eventuali sconvolgimenti del quadro societario, infatti, il club potrebbe rivalutare un Voluntary Agreement, che permetterebbe ai rossoneri di patteggiare con la Uefa attraverso un nuovo accordo, proposto dal club stesso, volto anch’esso a rientrare nei parametri del fair play finanziario.

Futuro Milan, Commisso: “La trattativa continua, ma non accetterei di essere in minoranza”

Il Tribunale Arbitrale dello Sport di Losanna, secondo quanto riporta Premium Sport, emetterà il proprio verdetto intorno al 19-20 luglio, soltanto una settimana prima della gara di andata del terzo turno preliminare di Europa League, che, ad oggi, vedrà scendere in campo la Fiorentina.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy