Milan, il TAS ratifica Consent Award: rossoneri esclusi dall’Europa League

Milan, il TAS ratifica Consent Award: rossoneri esclusi dall’Europa League

Il Milan, come comunica il Tribunale Arbitrale dello Sport, è stato estromesso dall’Europa League per violazione dei vincoli di bilancio stabiliti dal Fair Play Finanziario

Il Tribunale Arbitrale dello Sport ha deciso: il Milan è fuori dall’Europa League.

Il club di Via Aldo Rossi ha violato negli scorsi anni i vincoli di bilancio stabiliti dal Fair Play Finanziario. I rossoneri a dicembre erano stati infatti sanzionati dalla Camera Giudicante della UEFA per le violazioni del triennio 2014-2017. La società aveva annunciato il ricorso al TAS di Losanna, ma nel frattempo a Nyon si erano occupati anche delle analisi dei bilanci del triennio 2015-2018. Il giudizio era però stato sospeso in attesa dell’esito del ricorso al TAS sulle annate precedenti. Oggi è arrivata a sorpresa sentenza: il Milan è ufficialmente escluso dall’Europa League, che aveva conquistato sul campo nella stagione 2018/19. Non si è svolta però nessuna udienza. Il TAS si è semplicemente limitato a ratificare l’accordo che i rossoneri e la UEFA hanno trovato. Si tratta, infatti, come si evince dal documento integrale, di un Consent Award raggiunto a inizio settimana.

La Roma, così, accederà direttamente alla fase a gironi dell’Europa League al posto dei rossoneri, mentre il Torino subentrerà nella competizione dai turni preliminari.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy