Milan-Brescia, Giampaolo: “Sarà una gara dura, servirà imporre il nostro gioco. I nostri tifosi ci daranno la carica”

Milan-Brescia, Giampaolo: “Sarà una gara dura, servirà imporre il nostro gioco. I nostri tifosi ci daranno la carica”

Le parole del tecnico rossonero nel corso della conferenza stampa che anticipa il match di sabato pomeriggio conto le ‘Rondinelle’

Il Milan alla ricerca della prima vittoria in campionato dopo il passo falso rimediato all’esordio in casa dell’Udinese.

Il tecnico rossonero Marco Giampaolo, intervenuto in conferenza stampa, si è proiettato alla gara di sabato pomeriggio contro il Brescia nella quale i suoi non dovranno sbagliare approccio e portare a casa l’intera posta in palio.

“Contro i bianconeri mi aspettavo una partita del genere, con le ripartenze degli avversari. Noi non possiamo permettercelo, dobbiamo giocare nella metà campo altrui. Servirà tempo per far assimilare determinati concetti al collettivo, ma la squadra la sento fidelizzata. Piatek? Se giochi nella metà campo avversaria non hai profondità. Contro il Brescia sarà dura, come tutte le gare che ci aspettano. La presenza di 60mila tifosi ci fa piacere. Dobbiamo imporre il nostro gioco e cambiare atteggiamento, portando avanti il lavoro iniziato 50 giorni fa. Il cambio di modulo? Potrei anche spostare un giocatore, ma è questione di interpretazione della gara, non di numeri. Bonaventura? È forte, ma fisicamente è indietro. I miei giocatori sono professionisti e stanno lavorando bene, domani conterà l’atteggiamento. Il Brescia è una buona squadra, a Cagliari mi è piaciuta tanto. Chi vedo come nostro play? Abbiamo Biglia e Bennacer. Lucas purtroppo sta male, mentre Ismael prima di Udine era appena arrivato, ho dovuto scegliere Calhanoglu. Suso a destra o dietro le punte? Vedremo domani”.

Europa League, sorteggiati i gironi: ecco le avversarie di Roma e Lazio. Il quadro completo

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy