Juventus-Milan, Krunic: “Contro la Lazio non ero lucido, ho avuto un pò di paura. Ci manca solo la fiducia, la sfida dell’Allianz contro i bianconeri…”

Juventus-Milan, Krunic: “Contro la Lazio non ero lucido, ho avuto un pò di paura. Ci manca solo la fiducia, la sfida dell’Allianz contro i bianconeri…”

Le parole del centrocampista bosniaco della compagine rossonera in vista del match di domenica sera contro i bianconeri

Il Milan non riesce a uscir fuori da una situazione più che complicata, per usare un eufemismo.

La compagine rossonera è reduce da due sole vittorie nelle ultime cinque gare di campionato e nel prossimo turno dovrà vedersela contro la Juventus, avversaria di certo non morbida contro la quale cercare di riacquistare fiducia. I ragazzi guidati dal neo tecnico Stefano Pioli hanno dimostrato ben poco nell’ultima uscita contro la Lazio, tanta confusione in mezzo al campo dove al momento non vi è qualcuno in grado di gestire lo sviluppo del gioco. Uno dei papabili candidati per diventare un fulcro della zona nevralgica è Rade Krunic che nel match contro i biancocelesti non ha demeritato per spirito di sacrificio e abnegazione. Il centrocampista bosniaco, ai microfoni di Milan TV, ha così parlato del periodo di crisi nera vissuto dal club di Via Aldo Rossi.

“Sicuramente il mio sogno era stare al Milan, giocare al Milan. Adesso sto giocando, ho fatto la prima partita da titolare… Posso dire che ho realizzato il mio sogno. Certamente sarebbe meglio se arrivassero anche delle vittorie, più vinco col Milan e più sono contento. Il Milan tornerà a vincere e presto tornerà dove merita. Pioli mi ha fatto giocare subito ed ero contento. Poi mi ha messo da titolare in una partita contro una squadra forte e ha dimostrato di avere fiducia in me. Per me è molto importante e mi trovo benissimo con lui. Penso che avrei potuto fare molto di più in fase offensiva, aiutando gli attaccanti con i miei inserimenti. La partita era perfetta per i miei inserimenti, se avessi giocato qualche partita prima avrei avuto più fiducia e sarebbe stato più facile. Per me era la prima da titolare e se devo essere sincero avevo anche un po’ di paura. Non ero molto lucido ma penso di poter dare tanto a queste squadra e spero di continuare a giocare. Juventus? Normale che è una partita più difficile, loro sono i più forti del campionato. Se vinciamo poi è un altro discorso per tutto, a noi alla fine manca solo la fiducia. Penso che se vinciamo una partita del genere possiamo tornare sulla strada giusta e iniziare a fare punti anche con le squadre diciamo inferiori a noi. È una partita difficile, noi siamo in un momento particolare ma siamo una squadra forte e credo che possiamo fare bene”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy