italia u21

Italia U21, Corini esalta Tonali: “Ha qualità straordinarie, in due anni sarà al top”

Italia U21, Corini esalta Tonali: “Ha qualità straordinarie, in due anni sarà al top”

Le parole dell'ex centrocampista di Palermo e Chievo in merito alla stella nascente di Sandro Tonali, risultato in grande condizione in questo inizio di stagione con la maglia del Milan

⚽️

Sandro è servito il tempo necessario e adesso si sta esprimendo per quella che è la sua grande qualità.

Parola di Eugenio Corini. A buon intenditore poche parole, specialmente se si tratta di riconoscere del talento in un centrocampista. L'ex allenatore di Palermo e Brescia non ha mai nascosto la sua forte stima nei confronti di Sandro Tonali, attuale mediano del Milan protagonista di un inizio di stagione da incorniciare con indosso la casacca rossonera. Allenato da Corini ai tempi delle Rondinelle, il classe 2000 aveva da subito fatto una grande impressione all'ex incursore rosanero e non solo, tanto da scatenare una vera e propria asta per il suo cartellino dopo la prima importante annata in Serie A.

Nonostante la prima faticosa annata passata tra alti e bassi all'ombra di San Siro, Tonali sembrerebbe aver avuto un vero e proprio voltafaccia in questo nuova annata sportiva, come dimostrato dalle due reti messe a segno in campionato e da prestazioni sempre più da leader in mezzo al campo. Adesso, per lui, sono puntati gli occhi della Nazionale di Roberto Mancini, il quale guarda già al prossimo futuro della maglia azzurra e alla costruzione di una nuova generazione di campioni.

Intervistato ai microfoni di Tuttosport, Corini ha detto la sua proprio in merito all'exploit tecnico del numero 8 milanista, salito in cattedra al centro del reparto rossonero e pronto al definitivo salto di qualità anche con la maglia della Nazionale maggiore. Ecco, di seguito, le sue dichiarazioni: "Non avevo il minimo dubbio che quest’anno sarebbe partito alla grande, le difficoltà della scorsa stagione in rossonero, si spiegano innanzitutto con il fatto che è arrivato al Milan dopo tre anni al Brescia nei quali aveva sempre tirato la carretta senza poter fare vacanze in estate perché impegnato con le Nazionali giovanili. Un po’ per via di questa stanchezza e un poì per il normale ambientamento con il quale aveva fare in conti in una grande società". 

FLORENCE, ITALY - NOVEMBER 12:  Sandro Tonali of Italy looks on during Italy training session at Centro Tecnico Federale di Coverciano on November 12, 2019 in Florence, Italy.  (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

"È un giocatore da Nazionale maggiore, ma era giusto che facesse questo passaggio con Nicolato perché funzionale all’obiettivo che hanno gli azzurrini. Dico di più: Tonali poteva rientrare tranquillamente nell’elenco di chi è andato agli Europei, ricordo che Mancini lo seguiva già quando era in B al Brescia con me. Purtroppo il primo anno al Milan ha fatto sì che qualcuno lo superasse nelle gerarchie, ma non ho dubbi che lo troveremo ai prossimi Mondiali. Fa tutto parte di un percorso naturale, una crescita bellissima e graduale, l’ideale per un giocatore come lui che, non dimentichiamolo, ha solo 21 anni".

tutte le notizie di