Genoa-Milan, Giampaolo: “Piatek e Leao? Ho bisogno di entrambi. Bonaventura…”

Genoa-Milan, Giampaolo: “Piatek e Leao? Ho bisogno di entrambi. Bonaventura…”

Le parole del tecnico del Milan in merito alla vittoria ottenuta contro il Genoa

Il Mialn ritorna a vincere.

Dopo le due sconfitte subite contro Inter Fiorentina i rossoneri sono scesi sul campo dello stadio Luigi Ferraris per affrontare il Genoa, in quella che è stato l’anticipo serale della settima giornata di Serie A. I padroni di casa erano passati in vantaggio con il gol di Schone propiziato dall’errore clamoroso di Reina, ma i rossoneri sono riusciti a ribaltare il risultato grazie alla rete di Theo Hernandez e il calcio di rigore trasformato da Kessié. A pochi minuti dalla fine i Grifoni avevano l’occasione di riportare il risultato in parità, ma Reina si è riscattato dell’errore precedente parando il rigore a Schone.

Al termine del match il tecnico del Milan, Marco Giampaolo, è intervenuto ai microfoni di DAZN elogiando la prestazione dei suoi uomini: “Sono abbastanza freddo durante la partita, riesco ad essere lucido. Ho qualche dubbio su quel rigore, poi Reina ha personalità ed è in grado di recuperare. Ho avuto fiducia nelle qualità del mio portiere. Nel secondo tempo la squadra ha tirato fuori la testa da un momento difficile, la pressione era tanta. Devi essere all’altezza di queste pressioni, l’elogio ai ragazzi è stato quello di non aver mollato. Mi interessava poco l’errore, l’importante era dare una risposta caratteriale. Sarò determinato per proseguire su questo livello, ma chiaramente mi aspetto di vedere la squadra più lucida, per poter esprimere un calcio più libero. Piatek e Leao? Sono attaccato ad entrambi, so che il Milan ha bisogno di entrambi. Uno ha una caratteristica diversa dall’altro, non butto via nessuno. Il mio compito è quello di tenerli vivi tutti. Magari non ci riuscirò, ma è il mio compito. Oggi avevamo bisogno di saper gestire le difficoltà e di leggerezza. Mi è piaciuto molto, sa trattare la palla e ha tempi di gioco. Penso che per noi sia difficile giocare con tre attaccanti puri, lui ci ha dato equilibrio. Ha caratteristiche diverse e la squadra ha bisogno di equilibrio. Sa giocare“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy