Cessione Milan, tra Commisso e Ricketts spunta adesso una terza offerta, i particolari

Cessione Milan, tra Commisso e Ricketts spunta adesso una terza offerta, i particolari

Tra le offerte per l’acquisizione del Milan di Rocco Commisso e della famiglia Ricketts, spunta adesso anche una terza proposta: Mister X potrebbe venire dall’Asia proprio come Yonghong Li…

Questa è la giornata in cui Yonghong Li dovrà svelare le proprie carte: scade oggi, infatti, il termine per restituire gli ormai celebri 32 milioni di euro dell’aumento di capitale al fondo Elliott.

Più fonti rivelano che alla fine l’uomo d’affari cinese riuscirà a farcela, tenendo ancora le redini del Milan. Il suo intento, comunque, sarebbe poi quello di cedere il club in tempi relativamente brevi. Non punterebbe a restare ancora a lungo alla guida del Diavolo. Avrebbe infatti deciso di farsi da parte, però puntando ad ottenere le migliori condizioni possibili di vendita. Anche perché l’attuale proprietà ha immesso molto denaro tra acquisto della società e successivi investimenti (non solo in ambito calciomercato).

In queste settimane si è parlato soprattutto di Rocco Commisso e della famiglia Ricketts come potenziali acquirenti del club rossonero, con il magnate italo-americano c’è stata una trattativa concreta andata avanti per settimane e stoppata 6-7 giorni fa. Non sembra essere ripresa nel frattempo, nonostante alcune indiscrezioni rivelassero nuovi contatti tra le parti.

La Gazzetta dello Sport stamane spiega che nel frattempo sarebbe spuntata una terza pista non ancora identificata pubblicamente e che potrebbe essere sempre asiatica. Un nuovo Mister X che nell’ultimo periodo avrebbe recuperato molto terreno sulle altre offerte e starebbe allettando parecchio la famiglia Li. Era stato dapprima Il Corriere della Sera a svelare tale offerta, aggiungendo che la trattativa in realtà andrebbe avanti da tempo e che ci sarebbe persino la possibilità di firmare un contratto vincolante nelle prossime ore.

Difficile dire se già oggi possa esserci un risvolto clamoroso riguardante la cessione del Milan, lo scenario appare un po’ improbabile. La cosa che sembra più sicura è che comunque il club cambierà proprietà entro pochi mesi. Yonghong Li, se oggi verserà i soldi ad Elliott, continuerà a cercare di vendere nelle prossime settimane. E in caso di mancata restituzione dei 32 milioni, sarà invece il fondo americano a gestire la situazione valutando le diverse proposte. Il destino del Diavolo sembra dunque segnato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy