Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

serie c girone c

ACR Messina, Raciti: “Città e tifoseria mortificate. Catania? Giocheremo alla pari”

ACR Messina, Raciti: “Città e tifoseria mortificate. Catania? Giocheremo alla pari”

Dopo l'esonero di Ezio Capuano, l'ACR Messina si affida al tecnico della primavera, Ezio Raciti. Il nuovo allenatore giallorosso ha presentato in conferenza stampa la hara di domenica contro il Catania

⚽️

Momento di grande confusione in casa ACR Messina. Dopo l'esonero di Ezio Capuano e il rifiuto di Salvatore Sullo, ex tecnico dei giallorossi ad inizio anno, la squadra è stata affidata a Ezio Raciti. L'ex allenatore della primavera, ha presentato in conferenza stampa la gara di domenica contro il Catania. Il 61enne mister dei peloritani si sofferma sul periodo negativo in campionato della squadra, attualmente all'ultimo posto della classifica del girone C. Di seguito le sue parole:

"In questa settimana così intensa non c’è stato spazio per le emozioni, si è dovuto lavorare tanto in campo per fare gruppo e preparare la partita sotto l’aspetto fisico e mentale. Spero di provare belle emozioni dopo il match. Ho detto ai ragazzi di non guardarsi alle spalle e a quello che è successo nelle ultime partite, ma di far finta che il campionato inizi domani. La rosa è stata allenata da due grandi professionisti e tecnici preparati che hanno dato i concetti giusti. Purtroppo gli episodi, il Covid e gli infortuni hanno penalizzato più del dovuto la squadra che però sta bene ed è viva. I ragazzi sono stati lasciati sereni e hanno lavorato con grande professionalità. Di solito c’è il rischio in questi casi di trovare una squadra demotivata, invece chi mi ha preceduto ha fatto un gran lavoro e parlo di Sullo e Capuano. La squadra ha bisogno di ritrovare tutti gli uomini disponibili e l’affetto del pubblico. Domani è importante perché è stata mortificata sia la tifoseria che la città. Dobbiamo dare tutto quello che abbiamo dentro per regalare alla nostra gente un momento di gioia. Può capitare di trovare una squadra più forte, ma non bisogna mai avere il rimorso di non aver fatto il massimo".

Raciti si sofferma infine sul Catania, realtà che il tecnico giallorosso conosce bene. Nato nel capoluogo etneo, Raciti ha iniziato la carriera da allenatore proprio nelle giovanili del club rossazzurro: "Catania? Allenato in modo egregio, è una squadra costruita per disputare un buon campionato. Hanno raggiunto una maturità importante, ma hanno ovviamente dei punti deboli che abbiamo studiato. Sono bravi e conoscono a memoria la categoria. Sarà dunque un’avversaria da prendere con le molle. Dovremo essere bravi a fare una partita perfetta e ce la giocheremo alla pari".

tutte le notizie di