Caos Livorno, stipendi non pagati: in quattro potrebbero presto svincolarsi. I dettagli

E’ caos in casa Livorno, club messo in mora dai giocatori amaranto

Livorno

Lo scorso 23 ottobre la notizia.

I giocatori del Livorno, irritati a causa di una situazione societaria certamente surreale e complessa, hanno deciso di mettere in mora il club per il mancato pagamento degli stipendi dovuti entro il 1° ottobre. Alle ore 23.59 del 12 novembre, scadeva il termine per depositare i soldi ai tesserati che avevano chiesto la messa in mora. Soldi che non sarebbero arrivati. Ragion per cui, secondo quanto riportato dall’edizione odierna de ‘La Gazzetta dello Sport’, i calciatori in questione potrebbero adesso svincolarsi.

Si tratta dei centrocampisti Antonio Porcino, Tino Parisi e Davide Agazzi e dell’attaccante Murilo Mendes. “E’ solo l’ultimo atto di una situazione economica che, dopo l’uscita di scena di Spinelli, non è mai stata chiara”, scrive la Rosea. Ciò nonostante, dalla dirigenza traspare un certo ottimismo. “Ci sono state delle formalità da superare ma domani (oggi, ndr) sistemiamo tutto”, ha dichiarato il presidente Giorgio Heller.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy