LE PAGELLE DI PALERMO-JUVE STABIA 2-4: campionato ormai mentalmente finito dopo il derby o passo falso da dimenticare?

Il Palermo crolla per 4-2 al Barbera dopo la vittoria in 10 nel derby. Col Catania doveva essere un nuovo inizio e invece rischia di essere il capolinea di una stagione da dimenticare. Migliore in campo Luperini, peggiore…
Le pagelle di Mediagol

palermo

Di Fabrizio Anselmo
Il Palermo viene battuto dalla Juve Stabia per 4-2 al Barbera dopo una prestazione anonima e priva di mordente. Il campionato doveva iniziare dalla vittoria del derby e invece quel risultato rischia di essere il picco più alto e definitivo di una stagione da dimenticare. Domenica prossima (12:30) contro una Paganese terzultima in classifica, i rosa non possono permettersi altre distrazioni.

PELAGOTTI 4
Lento sul primo gol, fermo sulla linea sul secondo e sul terzo, poco reattivo sul quarto. Giornata da dimenticare.

PERETTI 5,5
Perde qualche pallone di troppo in difesa e ha poca intesa coi compagni di reparto ma è il ‘meno peggio’ perché il meno esposto. SOMMA (dal 51′) 4,5 vaga in mezzo al campo alla ricerca della posizione che non troverà mai. Sui due gol finali della Juve Stabia manca proprio lui a mettere una pezza o chiudere la traiettoria di passaggio.

PALAZZI 3,5
Sul gol del 2-1 prima sbaglia l’intervento su Marotta che esce palla al piede, poi è incerto sul posizionamento lasciando Fantacci calciare indisturbato dall’area piccola; sul 3-1 compie lo stesso errore di posizionamento mentre sul 4-1 si lascia scavalcare dal pallone con Marotta che si presenta a tu per tu col portiere. Un disastro.

ACCARDI 5,5
La Juve Stabia attacca quasi sempre dal suo lato e Accardi si ritrova sempre solo a dover far fronte ai rapidi attaccanti avversari che fanno il bello e il cattivo tempo. Quando Filippi decide di passare alla difesa a quattro, si rivede anche in avanti con sovrapposizioni preziose su Santana a liberargli il destro, ma ormai è troppo tardi.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Mauro Sanero - 1 mese fa

    Bisognerebbe cambiare allenatore, ma soldi non ce n’è e Filippi farà da traghettatore sperando nel futuro. Restare in C sarà già un buon risultato con questa squadra. Troppo nervosi, troppe espulsioni. Non c’è un buon clima a partire dalla Società.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Maurizio - 1 mese fa

    Lasciamo perdere il risultato e analizziamo alcuni dettagli:
    1.Quando la squadra pressa alto con convinzione rischiamo meno e se recuperiamo palla siamo subito in attacco

    2.la presenza di un totem come Lucca condiziona le scelte di sviluppo della manovra, con i piedi buoni come i ns si deve favorire il gioco palla a terra

    3.per cercare di valorizzare il talento di Silipo bisognerebbe fargli vedere i tape di come si è evoluto Suso al Milan, giocando di spalle non fai strada in fascia, ma da mezzala nel cc a 3?

    Maurizio

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy