Lazio, Luis Alberto si scusa: “Soldi? Non era il momento. Ho fatto una caz***a”

Le parole del centrocampista della Lazio in una diretta su Instagram

“Mi prendo le mie responsabilità, ho fatto una cazzata”.

Parola di Luis Alberto. Nella giornata di ieri, le parole del centrocampista della Lazio hanno fatto molto discutere. “Se ho visto l’aereo? Sì, ho visto che comprano cose, ma non ci pagano. Spendono tanti soldi, ma per noi non c’è niente”. Un vero e proprio sfogo che non è certamente passato inosservato. Questa mattina, invece, sono arrivate le scuse dello stesso calciatore che, in una diretta Instagram, è tornato a parlare di quanto accaduto.

lazio

“Sono qui per sistemare tutto e volevo farlo in diretta. Avevo preparato un comunicato con due o tre frasi, ma era tutto un po’ freddo. Sicuramente ieri non era il momento di dire quello che ho detto. Io ho sempre detto quello che penso, so che i soldi non sono tutto e che questo è un momento difficile per tutti. Voglio chiudere questa cosa, così torniamo a divertirci e a giocare a calcio, perché quella è la cosa più importante. Quando dico una cosa non la dico solo per me, ma la dico per tutti. Io voglio che la Lazio lavori per il bene di tutti noi, c’è tanta gente dietro”, ha spiegato.

Lazio, Luis Alberto svela la verità sui social: lo spagnolo è positivo al Coronavirus

E ancora: “Ho sempre dato il massimo per la Lazio e sempre lo darà finché starò qui. Ho giocato infortunato e stando male. Mi sono arrivati tanti messaggi dai tifosi, non sono stupido, non posso essere laziale come voi, io sono arrivato quattro anni fa, non sento questi colori da quando sono piccolo. Chiedo scusa alla gente che si è sentita offesa, non era mia intenzione. Dobbiamo continuare ad essere una famiglia, ho sbagliato il momento. Dobbiamo migliorare e fare tutto per bene. Continuiamo a lavorare e speriamo di festeggiare qualche titolo. Un saluto e forza Lazio”, ha concluso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy