Lazio, Inzaghi: “Lulic fondamentale, diamo il massimo anche nelle difficoltà. Parolo? Mi ha fatto emozionare, contro l’Inter…”

Le parole del tecnico biancoceleste sull’avvio di stagione della Lazio e sul rapporto con il fratello Filippo Inzaghi

Parola a Simone Inzaghi.

Avvio di stagione altalenante per la Lazio che, nelle prime tre giornate di campionato, matura un pareggio, una vittoria e una sconfitta. Un tema su cui il tecnico biancoceleste, Simone Inzaghi, si è espresso ai microfoni della stampa presente durante il Festival dello Sport in corso di svolgimento presso il “Piccolo Teatro” di Milano.

 “Noi avremmo potuto avere un punto in più con l’Atalanta, abbiamo avuto qualche problema per inserire i nuovi, ma sono fiducioso, i ragazzi stanno lavorando bene. Io ho iniziato un percorso con dei ragazzi che mi hanno dato grande disponibilità, si è creato un bel rapporto. Mi fanno emozionare perché danno sempre il massimo, anche nelle difficoltà. Penso a Parolo che ha marcato Lukaku nella partita con l’Inter. Lulic manca da 9 mesi, è un giocatore importante, spero di ritrovarlo al più presto perché per noi è fondamentale”.

Infine, Simone Inzaghi, si è espresso sul rapporto con il fratello Pippo: “Sono contento per Pippo, sono partiti bene con ottime prestazioni. Io sono molto fortunato, ho avuto un fratello che mi è rimasto sempre vicino. È un modello, non solo in campo. Avrebbe sempre segnato tantissimo anche con il VAR. È un vincente nella vita, non solo come calciatore. Forse è stato celebrato poco in alcuni momenti. Un gol fatto da mio fratello che avrei voluto segnare Sicuramente mi sarebbe piaciuto segnare in finale di Champions League”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy