Lazio-Inter, l’anteprima del match: chi la spunta tra Immobile e Lukaku? Le statistiche non sorridono…

Tutto quello che c’è da sapere sulla sfida tra Lazio e Inter

La terza giornata di Serie A entra nel vivo.

Il campionato italiano ha ormai abituato supporters e addetti ai lavori ad assistere a sfide sempre avvincenti e piene di colpi di scena quasi ad ogni turno. Con le rose di tutta la massima serie che di anno in anno vanno sempre a rinforzarsi acquistando giocatori di talento e spesso dal calibro internazionale, ogni stagione e ogni sfida assumono un peso specifico sempre più importante nelle dinamiche di ogni club. Questo, ovviamente, vale anche per Lazio Inter, che oggi alle ore 15 (DAZN) si sfideranno sul prato dello Stadio Olimpico in un match che sa già tanto di scudetto, più per pedine messe in campo dai rispettivi tecnici che per la posta effettivamente in palio a sole due giornate dall’inizio del campionato.

Match che prevede spettacolo, dunque, così come l’accesa sfida tra bomber che vedrà opporsi Ciro Immobile Romelu Lukaku, con precedenti statistici importati al seguito dei due centravanti. L’attaccante capitolino – capocannoniere della scorsa annata con 36 reti e vincitore della Scarpa d’Oro – è rimasto a secco nell’ultima sfida persa dai biancocelesti contro l’Atalanta con il parziale di 1-4 e certamente vorrà subito rifarsi, anche se i numeri non sono dalla sua parte: il numero 17 della Lazio non trova la via del gol su azione contro i nerazzurri da più di otto incontri nella competizione, escludendo dunque i calci di rigore con i quali comunque Immobile era diverse volte stato decisivo. Questa particolare statistica, tuttavia, non spingerà di certo Simone Inzaghi a lasciare fuori il suo centravanti che, insieme a Correa, guiderà il duo avanzato. Sulle corsie laterali spazio ancora a Marusic Lazzari, con gli intoccabili Luis Alberto Milinkovic Savic che gestiranno la linea mediana insieme a Leiva. Davanti all’estremo difensore Strakosha ancora spazio ad Acerbi insieme al recuperato Radu.

 

Sfida tra bomber si, ma anche tra precedenti, visto che i numeri risultano non sorridere nemmeno al possente centravanti belga dell’Inter. Se per Immobile il tabù risultavano essere l’elevato numero di incontri, per BigRom il ‘problema’ sono i minuti giocati: in ben 173′ giocati contro i biancocelesti in Serie A, l’attaccante nerazzurro non ha preso parte ad alcun gol, tra segnature effettive e assistenze. Un dato non eccezionale per un giocatore della sua portata, che comunque viene da tre reti nelle prime due uscite e sicuramente la voglia di incidere in una sfida come questa è un fattore che non manca al classe ’93. Numeri positivi o no, Lukaku stasera sarà il faro dell’attacco interista, con Lautaro Martinez favorito al momento su Alexis Sanchez per una maglia dal primo minuto al fianco del belga. Sulle fasce di centrocampo altra chance probabile per Perisic  a sinistra, così come per Hakimi sulla  corsia opposta, con BarellaEriksen Vidal che dovrebbero comporre il trio in mezzo al campo. Viaggia verso una maglia da titolare anche Skriniar, con il solito De Vrij a coadiuvare lo slovacco e il reparto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy