Lazio-Cagliari, Immobile: “Successi con Roma e Atalanta fondamentali per il nostro cammino. Nazionale e Mancini? Rispondo così”

Le parole di Ciro Immobile, autore della vittoria della Lazio contro il Cagliari

Lazio

Nel posticipo dell’“Olimpico”, la Lazio batte il Cagliari con il gol del “solito” Ciro Immobile, che con la rete siglata questa sera raggiunge quota 14 gol stagionali in 21 partite giocate. L’attaccante napoletano, intervistato ai microfoni di “Sky Sport”, analizza il successo interno contro la compagine sarda, allenata dal tecnico Di Francesco e fissa l’obiettivo per la squadra biancoceleste, chiamata a confermare il piazzamento in zona Champions League. Di seguito le dichiarazioni del numero 17 della Lazio.Lazio

“Abbiamo recuperato un po’ di terreno in classifica, avevamo perso punti ed eravamo indietro rispetto alle altre. Abbiamo fatto 6 vittorie consecutive vincendo contro Roma e Atalanta riprendendo il cammino che ci eravamo prefissati a inizio anno. Il nostro obiettivo è arrivare tra le prime quattro, serve continuità perché le altre vanno forte. La prossima con l’Inter? E’ molto importante, loro stanno facendo un bel campionato e sappiamo la difficoltà della partita. Abbiamo una settimana per prepararla e andremo a Milano per cercare di vincere”.

VIDEO Lazio-Roma 3-0, Inzaghi si prende il derby: Luis Alberto e Immobile affondano Fonseca. Guarda le immagini del match dell’Olimpico

IL PUNTO SULLE DIRETTE CONCORRENTI – “Quando abbiamo giocato con la Juventus era ancora in fase sperimentale mentre ora gioca bene. Con l’Inter e con il Milan sapevamo la difficoltà della partita e credo che a Milano, pur facendo una delle migliori prestazioni, non siamo stati premiati. Il calcio vive di momenti e quello non era il nostro per vincere. Credo che le squadre che lotteranno con noi fino alla fine sono forti, speriamo perdano qualche punto perché vogliamo restare lì”.

VIDEO Serie A, da CR7 a Lukaku fino a Immobile: i top e i flop dell’ultima giornata di campionato

LA NAZIONALE E IL CT, ROBERTO MANCINI – “Il mister mi conosce bene, lui spera che lasci sempre qualche gol per la Nazionale. Io faccio sempre il massimo per la mia nazione, quando indosso quella maglia è qualcosa di speciale. E’ ovvio che anche lì, non stando tanto con gli altri, mi conoscono meno ed è più difficile rispetto alla Lazio. Sono soddisfatto di ciò che faccio in Nazionale anche se manca qualche gol; ne faccio tanti con la Lazio e con l’azzurro ne faccio meno, ma sono abbastanza maturo per capire che devo segnare di più. Spero di averli conservati per l’Europeo e non posso pretendere che la Nazionale cambi modo di giocare per farmi segnare di più”.

VIDEO Italia, Mancini elogia Immobile: “Fa gol incredibili, mi aspetto una cosa da lui per l’Europeo”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy