Juventus, la Signora più bella di sempre: i tifosi stupiscono, tra Ibrahimovic e CR7…

I tifosi bianconeri eleggono la miglior rosa della Juventus della storia: medaglia d’oro per la compagine della stagione 2005/06 di Fabio Capello, mentre si piazza soltanto al terzo posto la Vecchia Signora di oggi

Qual è la Juventus più forte della storia?

Il notoquotidiano torinese ‘Tuttosport‘ ha indetto nei giorni scorsi un sondaggio al fine di eleggere la migliore compagine bianconera di sempre. I lettori hanno potuto esprimere la loro preferenza dividendosi su cinque opzioni: rosa della stagione 1959-60, che sotto la guida di Carlo Parola vinse scudetto e Coppa Italia; quelle di Giovanni Trapattoni delle stagioni 1976-77 e 1982-83, che vinsero rispettivamente scudetto e Coppa UEFA una e soltanto Coppa Italia l’altra, posizionandosi al secondo posto sia in Serie A che in Coppa dei Campioni; la rosa della stagione 2005-06 di Fabio Capello, che aveva vinto lo scudetto poi revocato a seguito dei fatti di Calciopoli e la rosa di questa stagione 2019-20, sotto la guida di Maurizio Sarri.

A vincere il titolo di migliore rosa di sempre, con il 30% dei voti, è stata la Juventus della stagione 2005-06. Il tecnico bianconero Fabio Capello in quell’anno era solito schierare un 4-4-2 e la formazione titolare era: Buffon; Zebina, Thuram, Cannavaro, Zambrotta; Camoranesi, Vieira, Emerson, Nedved; Ibrahimovic, Trezeguet. Il miglior marcatore fu proprio Trezeguet, con 29 reti, mentre colui che collezionò il maggior numero di presenze Cannavaro. Quella stagione, complice la revoca dello scudetto e la retrocessione in Serie B, segnò un brutto momento per i bianconeri, ma la rosa sembra essere rimasta nel cuore dei tifosi.

Al secondo posto, invece, con il 27% dei voti, la Vecchia Signora del 1982-83. Il tecnico di allora Giovanni Trapattoni, alla sua settima annata sulla panchina bianconera, schierava un 4-2-1-3, la cui formazione titolare era: Zoff; Gentile, Brio, Scirea, Cabrini; Furino, Tardelli; Platini; Boniek, Rossi, Bettega. Il miglior marcatore, nonché il giocatore con il maggior numero di presenze, fu Platini, che mise a segno 28 reti in 52 gare tra campionato e coppe.

Medaglia di bronzo, infine, per la Juventus di oggi. Cristiano Ronaldo deve arrendersi di fronte a Zlatan Ibrahimovic e agli altri eroi del passato bianconero. La compagine guidata da Maurizio Sarri, infatti, conquista soltanto il terzo posto con il 26% dei voti. La squadra, senza dubbio, avrà il tempo di rifarsi sul campo quest’anno, da oggi fino al termine della stagione.

Bosnia-Italia, Mancini entra in casa Juventus: “Caso Sarri-CR7? Ecco cosa ne penso”. E su Ibrahimovic…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy