Juventus, Cancelo ringrazia l’Inter: “Ma adesso sono nella miglior squadra d’Italia”

Juventus, Cancelo ringrazia l’Inter: “Ma adesso sono nella miglior squadra d’Italia”

Il terzino dei bianconeri ha ricordato i sei mesi passati con la maglia dei nerazzurri

João Cancelo e il bilancio sulla prima stagione con la Juventus.

Il terzino portoghese ha appena conquistato il suo primo scudetto da quando è sbarcato in Italia, e avrà certamente voglia di continuare ad indossare la maglia bianconera per collezionare trofei e dare il suo contributo per la vittoria della tanto ambita Champions League. Nel corso di un’intervista rilasciata ai microfoni di Sky Sport, il classe ’94 ha raccontato le sue prime esperienze da calciatore della squadra Campione d’Italia in carica: “È stato un anno in cui ho imparato moltissimo, con grandi uomini e grandi professionisti. Voglio continuare a giocare nella Juve per scrivere qui il mio futuro. Sono migliorato molto, è la conseguenza di allenarsi con i migliori calciatori: Cristiano Ronaldo, Douglas Costa, Dybala, Alex Sandro, Bonucci, ChielliniIo voglio diventare uno dei migliori. Pjanic fu uno dei primi a colpirmi, perché sapeva già cosa fare prima che arrivasse il pallone: è un gran giocatore. Fiorentina? Eravamo un po’ tesi, si faceva sentire ancora qualche scoria dell’eliminazione dalla Champions. Ma poi siamo riusciti a vincere la partita e il campionato, che era il nostro obiettivo“.

Cancelo è arrivato a Torino la scorsa estate, ma si era già messo in mostra durante i sei mesi trascorsi all’Inter, che a sua detta sono stati fondamentali per la sua crescita professionale: “In Spagna si predilige la tecnica, qui invece la tattica ricopre un ruolo fondamentale. Spalletti mi ha aiutato molto a comprendere diversi concetti difensivi, quei sei mesi all’Inter sono stati molto importanti, mi sono serviti ad arrivare nella miglior squadra d’Italia con uno dei migliori allenatori del mondo, da cui devo apprendere ancora tanto. Di Allegri possono solo parlare bene, ha vinto molto sia alla Juve che al Milan, tutto ciò che si è detto su di me sono notizie false diffuse da chi vuole creare una polemica tra me e lui. Se sono ciò che sono diventato, molto lo devo a lui“.

Infine un commento su Cristiano Ronaldo: “Mette sempre lavoro, talento e dedizione ed è per questo che è uno dei migliori di tutti i tempi. Se ha vinto 5 Palloni d’Oro è per tutto l’impegno che mette. È un atleta e un professionista incredibile, i più giovani devono imparare da lui“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy