Italia, Mancini: “Ragiono step dopo step, l’Europeo obiettivo concreto. Nel mio orizzonte c’è il Mondiale”

Le parole del CT della Nazionale Italiana, Roberto Mancini

Roberto Mancini

“Non penso alla scadenza del contratto, intanto spero che il calcio torni alla normalità al più presto”.

Lo ha detto Roberto Mancini. Reduce dal pareggio contro l’Olanda e in attesa della sfida contro l’Estonia, il commissario tecnico della Nazionale italiana, intervenuto ai microfoni di Sportlab,  si pone degli obiettivi step dopo step: “Il primo è quello di arrivare primi nel gruppo di Nations League. A giugno avremo gli Europei e la vittoria è un obiettivo, manca da troppi anni all’Italia. Se riusciremo a migliorare nei prossimi mesi, potremmo avere delle chance di vittoria”.

Nations League, Euro21 e Mondiali 2022: “Nel mio orizzonte chiaramente c’è anche il Mondiale in Qatar. Poi è difficile dire cosa può accadere nella vita. Per me, a livello di Nazionale, c’è solo l’Italia. Tra le altre sceglierei quella brasiliana per la fantasia, ma ripeto, per me c’è solo l’Italia”.

genoaChiosa finale sullo svincolato Mario Balotelli, che Mancini fece esordire nel 2007 – a soli in 17 anni – con la casacca dell’Inter: “Mi dispiace molto che non riesca a trovare squadra. Ha 30 anni, è nel pieno della sua maturità calcistica, mi dispiace che non abbia fatto bene negli ultimi anni. Con le qualità tecniche che ha sarebbe molto utile in Nazionale. Spero sempre che gli possa accadere qualcosa perché gli voglio bene”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy