Tottenham-Inter, Conte: “Stiamo creando una buona mentalità nel gruppo. La prima contro il Lecce…”

Tottenham-Inter, Conte: “Stiamo creando una buona mentalità nel gruppo. La prima contro il Lecce…”

Il tecnico dei nerazzurri ha parlato dopo la vittoria ottenuta contro il Tottenham

L’Inter termina la ICC con una vittoria.

Per l’ultima gara della International Champions Cup i nerazzurri hanno affrontato il Tottenham tra le mura dello stadio New White Hart Lane: gli inglesi erano passati in vantaggio grazie al gol di Lucas, ma gli uomini di Antonio Conte sono riusciti a riportare il risultato in parità con la rete di Stefano Sensi, uno dei migliori della preparazione estiva in vista della prossima stagione. A trionfare ai calci di rigore è stata infine l’Inter, con il tiro dagli undici metri decisivo che è stato realizzato da Joao Mario.

Al termine del match il tecnico dei nerazzurri ha parlato ai microfoni di Inter TV, commentando così la prestazione dei suoi uomini: “Sono contento perché giocare in casa degli Spurs, dove l’intensità e la forza fisica sono le loro armi migliori insieme alla qualità dei giocatori, e riuscire fare quello che di solito fanno loro è uno step importante. Questa partita è un ulteriore segnale che testimonia la volontà della squadra di migliorare e di crescere sotto l’aspetto della personalità. Stiamo creando una buona mentalità nel gruppo, questi ragazzi hanno voglia di lavorare e questo è l’elemento principale. Stiamo lavorando in maniera importante sia dal punto di vista tattico sia sotto l’aspetto atletico. Siamo solo ad agosto ma speriamo di andare avanti su questa strada. La prima di campionato contro il Lecce? Per me è una partita particolare perché sono cresciuto a Lecce e nel Lecce. Sarà emozionante, sono molto contento che siano tornati nella massima serie e ci sarà grande affetto nei confronti del club ma ovviamente nei 90 minuti saremo avversari. Politano? Matteo ha qualità, è un giocatore brevilineo, bravo nell’uno contro uno. Può fare bene, ha ripreso da poco ad allenarsi con noi, gli altri sono un po’ più avanti a livello tattico ma è un giocatore che può dare il suo contributo da attaccante, perché ha qualità, corsa e intensità”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy