Inter, Zanetti svela: “Nel calcio relazione stretta tra la squadra che va in campo e quella che lavora fuori. Il nostro obiettivo…”

Inter, Zanetti svela: “Nel calcio relazione stretta tra la squadra che va in campo e quella che lavora fuori. Il nostro obiettivo…”

Il vicepresidente dell’Inter, Javier Zanetti, racconta il suo nuovo ruolo all’interno del club nerazzurro

Cal campo alla scrivania: la nuova vita di Javier Zanetti si divide tra leadership e strategie di business.

L’ex capitano dell’Inter, che ha contribuito ai gradi successi del club nerazzurro: dalla vittoria in Coppa Uefa al “Parco Des Princes” nel 1998 ai due scudetti consecutivi – rispettivamente nella stagione 2006-2007 e 2007-2008 -, fino ai successi in Coppa Italia nel 2005 e nel 2006, ha parlato, ai microfoni di Panorama del suo nuovo ruolo dirigenziale, spiegando come ci sia una stretta relazione fra i risultati sportivi e quelli manageriali.

Di seguito, le dichiarazioni del vicepresidente dell’Inter.

La differenza è che c’è una squadra che scende in campo e una che lavora dietro. Molti concetti, però, sono simili: creare un gruppo solido in cui tutti abbiano spirito di squadra, che ci sia un leader credibile e una linea chiara da seguire verso un obiettivo condiviso. Sì, ma io sono convinto che nel calcio ci sia un relazione stretta tra come funziona la squadra che va in campo e il lavoro di quella che è fuori. E’ il percorso che stiamo facendo all’Inter con la valorizzazione del brand e l’incremento dei ricavi per poter poi creare un gruppo sempre più competitivo con l’obiettivo che il club sia sostenibile anche a prescindere dai risultati sportivi – ha concluso Zanetti –“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy