Inter, scoppia il caso Icardi: ora Mauro rischia multa o sospensione. Il motivo…

L’attaccante argentino si è rifiutato di partire con i compagni di squadra alla volta di Vienna, dove questa sera giocheranno i nerazzurri: la situazione

Ieri la decisione a sorpresa.

“Il club comunica che il nuovo capitano della squadra è Samir Handanovic”. Un tweet, quello pubblicato dalla società nerazzurra, che di fatto ha messo la parola fine all’esperienza di Mauro Icardi come capitano dell’Inter.

Icardi “arrabbiatissimo e stravolto”, scrive l’edizione odierna del ‘Corriere dello Sport’, ha poi comunicato alla dirigenza che non sarebbe partito con i compagni di squadra alla volta di Vienna, dove questa sera gli uomini di Luciano Spalletti sfideranno il Rapid Vienna nel match valido per l’andata dei sedicesimi di finale di Europa League.

“Prima che il pullman lasciasse la Pinetina alle 14.30, si è… ammutinato: è montato sulla sua fuoriserie per raggiungere la casa in zona San Siro dove si è barricato in camera. Storie da pazza Inter. […] Le persone attorno a lui lo descrivono come triste e moralmente a pezzi. Non si aspettava un simile provvedimento, frutto dell’atteggiamento intransigente della proprietà e della linea dettata dall’ad Marotta che di fronte a comportamenti non professionali, non fa sconti”, si legge.

Nella giornata di oggi, l’attaccante argentino è atteso alla Pinetina, dove si allenerà con i compagni che non sono partiti per la trasferta di Vienna. Il club di Suning, d’altra parte, starebbe valutando una multa o un’eventuale sospensione, ovvero l’esclusione dalla lista dei convocati per la partita di campionato contro la Sampdoria. La sensazione è che molto dipenderà dal comportamento odierno di Maurito. Seguiranno aggiornamenti…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy