Inter, Sconcerti stronca Icardi: “Forse vuole abbassare il suo prezzo per trarne un vantaggio…”

Mario Sconcerti sul futuro di Mauro Icardi: “Se la rottura è con lo spogliatoio, come potrà mai ricomporsi davvero?”

sconcerti genoa

Il caso Icardi continua a tenere banco in casa Inter.

Il rapporto tra il centravanti argentino e il club nerazzurro sembra essere ancora compromesso, e le due parti devono ancora superare qualche ostacolo per riportare in squadra Maurito: Beppe Marotta, infatti, ha più volte incontrato l’attaccante argentino e Wanda Nara, moglie-agente del classe ’93, con l’obiettivo di provare a mettere da parte tutti i problemi che nell’ultimo periodo hanno deteriorato l’equilibrio tra il giocatore e il club.

Gli incontri, però, non sono stati risolutori, dunque, serviranno altri passi avanti nei prossimi giorni. Ma prima che il numero 9 nerazzurro possa tornare in campo è necessario che lo stesso riesca a sciogliere tre importanti nodi: tra cui il rapporto con i compagni e l’intesa con il tecnico Luciano Spalletti, che in un momento così delicato della stagione vorrebbe ritrovare i gol del suo ex capitano.

Dopo la vittoria di San Siro sulla Spal, adesso, dunque, bisognerà tornare a concertarsi sul caso relativo al futuro di Icardi, con il presidente Steven Zhang, che è volato a Milano, per provare a dare un’accelerata alla situazione, che come racconta l’odierna edizione de Il Corriere dello Sport -, si è trasformata in una vera e propria storia incomprensibile.

“Se la rottura è con lo spogliatoio, come potrà mai ricomporsi davvero? Viene a volte quasi da pensare che Icardi punti ad abbassare il suo prezzo. Fuori dalla Nazionale, fuori dall’Inter, con la fama di uomo caldo ma di strana disciplina, è lontano dalla valutazione di due mesi fa. Questo potrebbe avere il vantaggio di aumentarne le richieste. Meno soldi all’Inter, più a lui – scrive Mario Sconcerti sulle pagine del noto quotidiano sportivo -“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy