Inter, Sconcerti: “Conte primo ‘manager’ in Serie A. Ecco cosa è cambiato sotto la gestione Zhang”

Le parole del noto editorialista sportivo

Serie A

Conte sta cambiando il ruolo dell’allenatore in Italia.

Sona, calciomercato in stile Inter: dopo il colpo Maicon il club veneto ingaggia Enrico Ruggeri per restare in Serie D

Queste le parole di Mario Sconcerti, rilasciate nel corso del suo canonico editoriale al Corriere della Sera. L’opinionista televisivo si è espresso per quel che riguarda i cambiamenti che il ruolo dell’allenatore sta subendo nelle ultime annate sportive. Una figura che in Inghilterra ha da sempre preso le redini di un faro societario, oltre che tecnico, mettendosi in luce sotto le vesti di un vero e proprio ‘manager’. Questa concezione – seppur con sensibile ritardo – sembra stia giungendo anche nel campionato di Serie A, con la figura di Conte che tra le fila dell’Inter è la prima in assoluto ad essere centrale anche in ambiti prettamente societari.

conte

Calciomercato Inter, Tagliafico: “Serie A molto competitiva. Il mio idolo? Javier Zanetti”

Ecco le dichiarazioni di Sconcerti, che a tal proposito ha analizzato anche il periodo nel quale l’ex commissario tecnico della Nazionale allenava la Juventus:“A Torino Conte era l’uomo del campo e dello spogliatoio, aveva un compito: allenare la Juve. Era il dipendente più importante ma sempre un dipendente. In nerazzurro, invece, era stato preso perché diventasse lui la società. C’è stato un lungo momento due mesi fa in cui tra crisi economica e virus, Conte è rimasto solo quasi come un superbiste. Non è un caso che in quel momento l’Inter ha cominciato a vincere tutte le partite. E attraverso il campo Conte ha gestito la crisi generale. Un uomo molto diverso da quello di Agnelli 10 anni fa. Oggi Conte è il primo vero uomo azienda del calcio italiano. Un ruolo molto parlato, ma finora non esistito”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy