Inter, il ricordo di Nainggolan: “Con Conte potevo dire la mia, ho ancora due anni di contratto”

Inter, il ricordo di Nainggolan: “Con Conte potevo dire la mia, ho ancora due anni di contratto”

Nainggolan ha espresso la sua opinione in merito al suo passato in nerazzurro e alla possibilità di ritornare a Milano

Il futuro di Radja Nainggolan.

Durante la sessione estiva di calciomercato del 2019, l’Inter sborsò una cifra pari a 38 milioni più i cartellini di Davide Santon e Nicolò Zaniolo alla Roma per acquistare Radja Nainggolan a titolo definitivo, con l’intenzione di porlo al centro del proprio progetto. Nella stagione seguente però, il centrocampista belga non riuscì a mantenere gli altissimi standard mostrati con il club giallorosso, trovando comunque sei volte la via della rete a fronte di 29 presenze complessive.

La stagione successiva i nerazzurri hanno iniziato una vera e propria rivoluzione dal punto di vista tattico, e la prima mossa è stata quella di affidare la rosa ad nuovo tecnico, ossia Antonio Conte. L’ex ct dell’Italia non riusciva però a trovare, nel suo classico 3-5-2, la collocazione perfetta per il centrocampista belga, chiedendone la cessione. Per tale ragione il Ninja ha deciso di ritornare al Cagliari, la squadra con cui nel lontano 2010 aveva iniziato la sua scalata fino a diventare uno dei giocatori più forti e devastanti della Serie A.

Con i rossoblù Nainggolan è riuscito nuovamente a ritrovare la sua forma ideale, prendendo in mano il Cagliari e trascinandolo verso i piani alti della classifica con la sua classe e la sua abilità nell’impostare l’azione e dettare i tempi di gioco. Tuttavia, considerate le gravi perdite economiche causate dallo stop del campionato in seguito all’emergenza Coronavirus, non è chiaro se il club sardo rinnoverà il prestito del Ninja, che potrebbe dunque ritornare all’Inter al termine dell’attuale stagione.

Durante una diretta Instagram sul profilo del tennista Fabio Fognini, Nainggolan ha espresso la sua opinione in merito al suo passato in nerazzurro e alla possibilità di ritornare a Milano: “Sono andato all’Inter dove ho ritrovato l’allenatore che mi ha voluto fortemente. Sono arrivato con tanto entusiasmo, poi mi sono fatto male, sono partito abbastanza bene poi ho avuto un po’ di problemi. Vedendo le statistiche posso essere soddisfatto, anche se posso fare meglio. Non è stato il miglior Nainggolan. Speravo in una possibilità che poi non è arrivata, sono scelte che sono da condividere. Ho altri due anni di contratto con l’Inter, vediamo, all’Inter è cambiato tanto. Penso che potevo dire la mia. Non ho mai avuto problemi in spogliatoio, ho sempre legato con tutti

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy