Inter, Eriksen a un passo dall’addio? Marotta: “Ecco come stanno le cose. Bastoni e il rinnovo…”

Le dichiarazioni rilasciate dall’esperto dirigente nerazzurro prima di Inter-Torino

Parola a Beppe Marotta.

Diversi sono stati i temi trattati dal CEO Sport nerazzurro, intervenuto ai microfoni di Dazn poco prima del fischio d’inizio di Inter-Torino, match in scena a San Siro e valido per l’ottava giornata del campionato di Serie A: dal futuro di Christian Eriksen, approdato in quel di Milano lo scorso gennaio e già vicino all’addio, al rinnovo di Alessandro Bastoni, oggi in campo dal primo minuto. Ma non solo…

Eriksen conte

ERIKSEN – “Su di lui Conte ha risposto in modo esaustivo. Non dobbiamo trattenere un giocatore se chiede di essere trasferito. Su Eriksen dico che che si sta comportando da professionista e su di lui verranno fatte le giuste valutazioni. Nel frattempo Conte lo utilizzerà quando lo ritiene più giusto come ha fatto finora. Abbiamo già ricevuto richieste per lui? Richieste no, ma quando sarà il momento opportuno cercheremo di valutare bene la situazione”, sono state le sue parole.

inter milan

BASTONI E COVID – “Quando un nostro giocatore va in Nazionale, è un motivo di orgoglio per noi e per lui. Far bene in Nazionale, poi dà stimoli in più. La convocazione da parte dell’Italia corona la crescita del ragazzo e al momento giusto rivedremo il rapporto economico che ci lega a lui. Brozovic e Kolarov positivi al Covid? Bisogna convivere con la pandemia che porta a casi positivi. Questa situazione vale per tutti i club, non solo per noi, e per tutti gli allenatori che vanno in difficoltà quando gli vengono tolti calciatori a pochi giorni da un incontro. Inizia un ciclo particolare, da 10 partite in 33 giorni, e bisogna avere i giocatori a disposizione”, ha concluso Marotta.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy