Eintracht-Inter, Spalletti: “Match difficilissimo, complimenti ai ragazzi”. E su Icardi…

Eintracht-Inter, Spalletti: “Match difficilissimo, complimenti ai ragazzi”. E su Icardi…

Le dichiarazioni del tecnico nerazzurro Luciano Spalletti al termine del match contro l’Eintracht

L’Inter conquista un pareggio nella gara d’andata degli ottavi di finale di Europa League in casa dell’Eintracht.

Europa League, Eintracht-Inter 0-0: Brozovic sbaglia il rigore della vittoria, Spalletti perde Perisic per infortunio

Il tecnico nerazzurro Luciano Spalletti, intervenuto ai microfoni di Sky Sport al termine del match, ha parlato della prestazione dei suoi e dell’errore di Marcelo Brozovic dal dischetto, che avrebbe potuto regalare alla sua squadra la vittoria: “Vanno fatti i complimenti ai ragazzi perché hanno giocato con autorità, con personalità soprattutto nell’impatto della partita che era difficilissimo. La considerazione va fatta in base alla prestazione e non al risultato, quando sei dentro questi confronti che sono fatti da due partite da dentro o fuori il primo dei due risultati viene inghiottito dal secondo e si vede quando si tirano le somme se è stato un buon risultato o no  o se c’è da recriminare. Brozovic? È uno che sa battere i rigori come Perisic e Politano, sono calciatori che sanno calciare dagli undici metri. È possibile sbagliare, in partite difficili in cui siamo pochi si va a scegliere in base a come si sente il calciatore, lui l’ha voluto battere ed era convinto, ma è giusto così. Icardi? Devo avere spazio per quelle che sono le vicende che mi vengono raccontate e per i calciatori che ho a disposizione, voi insistete lì perché vi fa comodo così. C’è Marotta che ha parlato, è direttore generale, è giusto andare da quelli che hanno avuto il contatto. Come ha risposto a me qualche giorno fa lo sapete, è stato che non avrebbe potuto giocare perché aveva male al ginocchio.  A centrocampo ci mancavano tanti calciatori, se vi fa comodo dite ‘sono rovinati come fanno a giocare’, quando vi fa comodo non vi interessa anche quando ne mancano dieci. Eravamo a posto, la prossima però sarà di nuovo così, un giocatore come Keita diventa importante riaverlo a disposizione. Ho parlato con Perisic, ha un affaticamento all’adduttore ma si pensa di averlo sostituito in tempo e di poterlo recuperare a breve. È un cavallo di quelli veri, dal punto di vista muscolare riesce a recuperare facilmente”.

Europa League, andata ottavi di finale: a sorpresa cadono Arsenal e Benfica, solo pari per il Siviglia. I risultati

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy