SPAL-Genoa, Thiago Motta: “Meritavamo la vittoria, contento della prestazione”. E su Sturaro…

SPAL-Genoa, Thiago Motta: “Meritavamo la vittoria, contento della prestazione”. E su Sturaro…

Le dichiarazioni rilasciate dal tecnico dei rossoblù Thiago Motta al termine di SPAL-Genoa, match valido per la 13a giornata del campionato di Serie A

Il Genoa conquista un punto nello scontro salvezza contro la SPAL.

I rossoblù, andati in svantaggio al 55′ in seguito alla rete siglata dal dischetto di Andrea Petagna, hanno agguantato il pareggio grazie al gol firmato da Stefano Sturaro, all’esordio stagionale dopo il ritorno dall’infortunio. Un punto che, tuttavia, muove poco la classifica, portando il Grifone a quota 10 al terzultimo posto.

Serie A, SPAL-Genoa 1-1: un pareggio che non serve a nessuno, esordio con gol per Sturaro

Il tecnico Thiago Motta, intervenuto ai microfoni di Sky Sport al termine del match, ha commentato la prestazione dei suoi: “Abbiamo fatto una buona prestazione come squadra, Radu è un grandissimo portiere. Dal primo all’ultimo minuto abbiamo messo in difficoltà una squadra come la SPAL, abbiamo cercato di creare e attaccare. Sono contento dei miei giocatori. Volevamo vincere, sapevo che potevamo fare male anche sfruttando le qualità dei centrocampisti. Sturaro torna dall’infortunio, sono contento di lui. Lo trovo bene, non sono io a dover scoprire un gran giocatore come lui. È la prima partita che gioca, è un esempio per tutti per la sua aggressività e per come aiuta i compagni. Per le prossime gare ho a disposizione un altro giocatore di alto livello. Qualche anno fa giocavamo insieme, oggi sono io ad allenarlo, è cambiato soltanto questo. La SPAL ha cercato di giocare in contropiede e non era facile trovare degli spazi, abbiamo provato a costruire e siamo stati capaci di creare delle occasioni. Potevamo chiudere la gara e vincere, ma non è andata così. Non sono contento del risultato, ma della prestazione dei miei giocatori sì. Non voglio fare nessuna rivoluzione, se inserisco i giovani è perché valuto le loro prestazioni negli allenamenti e parlo con la società. Se metto in campo un giovane come Agudelo è perché sono convinto che abbia delle qualità e sia pronto a dare una mano. Giocatori non convocati? Fanno ancora parte dei miei piani, anche se non tutti sono uguali. Ho quattro giorni per preparare la sfida contro il Torino, dovrò fare le scelte. So quello che sto facendo“.

SPAL-Genoa, Sturaro: “Scendere in campo è stata una sorpresa di Thiago Motta. Il gol…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy