Serie A, Genoa-Milan 1-2: Theo e Kessié rimontano la rete di Schone, Reina si riscatta parando un rigore

Serie A, Genoa-Milan 1-2: Theo e Kessié rimontano la rete di Schone, Reina si riscatta parando un rigore

Il commento della sfida tra il Genoa e il Milan, anticipo serale della settima giornata di Serie A

Il Milan batte il Genoa in rimonta.

Tra le mura dello stadio Luigi Ferraris è andata in scena la sfida tra il Genoa e il Milan, che si sono affrontati in occasione dell’anticipo serale della settima giornata di Serie A. Brutta notizia per Giampaolo poco prima della partita: Donnarumma ha una crisi di vomito prima del fischio d’inizio e al suo posto scende dunque in campo Pepe Reina. Partono benissimo i padroni di casa che dopo soltanto sette minuti costruiscono la prima occasione da gol del match: Lerager si infila tra i due difensori centrali avversari e si presenta davanti a Reina, bravissimo nel tuffarsi con i tempi giusti e mantenere invariato il risultato. I rossoblù giocano molto meglio dei rossoneri e continuano ad attaccare rendendosi pericolosi prima con Ghiglione e poi con Pajac senza però trovare la via del gol. Al minuto 41 si sblocca finalmente il match: calcio di punizione battuto da Schone, il tiro sembra facile da bloccare per Reina che però sbaglia clamorosamente e non riesce ad evitare la rete, 1 a 0 e primo gol in Italia per l’ex centrocampista dell’Ajax.

Nel secondo tempo Giampaolo prova a scuotere i suoi mandando in campo Leao Paquetà, che entrano in campo rispettivamente per Piatek Calhanoglu. Le scelte del tecnico rossonero si rivelano subito corrette e al minuto 51 i suoi trovano la rete del pareggio: calcio di punizione battuta rapidamente per Theo Hernandez, che entra in area di rigore dal lato sinistro del campo e trova l’angolo giusto per battere Radu1 a 1. Passano soltanto cinque minuti e Leao si conquista un calcio di rigore: giocata splendida del portoghese che aggancia in area e prova a saltare con un sombrero Biraschi, che difende con il braccio largo e causa il calcio di rigore confermato dal VAR. Il numero 14 viene espulso e dal dischetto va Kessié vista l’assenza di Piatek: il centrocampista ivoriano spiazza Radu e firma l’1 a 2. Al 78′ resta in 10 anche il Milan, con Calabria che commette un’ingenuità su Kouamé e viene espulso per somma di ammonizioni.

In pieno recupero contatto all’interno dell’area di rigore tra Reina e Koaumé che cade a terra: l’arbitro assegna il calcio di rigore che viene confermato dal VAR. Dagli undici metri va Schone ma questa volta il portiere si riscatta dell’errore precedente e para il rigore. Il triplice fischio del direttore di gara sancisce la vittoria del Milan che torna a conquistare i tre punti e allunga la permanenza di Giampaolo, continua la crisi del Genoa con Andreazzoli che adesso rischia l’esonero.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy