Inter-Genoa, Thiago Motta: “Noi a San Siro per vincere. Conte? Un grandissimo, le incomprensioni…”

Inter-Genoa, Thiago Motta: “Noi a San Siro per vincere. Conte? Un grandissimo, le incomprensioni…”

Le dichiarazioni rilasciate in conferenza stampa dal tecnico del Genoa alla vigilia della sfida in programma domani a San Siro

Un giorno e sarà Inter-Genoa, match valido per la diciassettesima giornata del campionato di Serie A.

Intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della partita in programma domani pomeriggio a San Siro (fischio d’inizio alle ore 18), il tecnico del Genoa Thiago Motta è tornato a parlare del momento della sua squadra, reduce dalla sconfitta maturata in occasione del derby della Lanterna contro la Sampdoria.

“La squadra dopo il derby sta bene. Mi aspetto una reazione subito dopo una sconfitta a mio modo di vedere immeritata. Dimentichiamola con una buona prestazione giocando per vincere la gara di domani. La partita è finita da una settimana, ora dobbiamo pensare quella di domani. Sono convinto che se continuiamo su questa strada i risultati arriveranno, spero già da domani. Come sta l’Inter? Hanno diverse assenze, così come noi. Ho sempre bei ricordi con l’Inter. Abbiamo fatto cose straordinarie insieme, ma ora penso a schierare la migliore formazione per fare una bella prestazione. Abbiamo ben figurato contro le big? Sì e spero che la partita di domani sia come quelle affrontate contro Juventus e Napoli”, sono state le sue parole.

BILANCIO E SINGOLI – “Come stanno Sturaro e Favili? Bene, vediamo oggi dopo l’allenamento di rifinitura. Dove può giocare Schone? Con la qualità che ha può giocare ovunque. E’ un giocatore di grande livello. Un bilancio del mio 2019? Lo farò domani dopo la partita. Prima di Natale manca ancora una sfida e spero sia una buona prestazione e di fare un bel risultato. Di mercato ne parleremo al momento giusto, non oggi prima di una partita importante. Da domani, insieme alla società, prenderemo le migliori decisioni. Pinamonti affronterà la squadra dove è cresciuto? E’ uno stimolo in più e mi aspetto molto da lui e da tutti”.

CONTE E LUKAKU – “E’ un grandissimo allenatore. Lo sta dimostrando. Le sue squadre sono difficili da affrontare. Lottano e cercano di creare molti pericoli all’area avversaria perché mettono tanti uomini a finalizzare l’azione. Ho grande rispetto e domani spero sia una grande partita. Incomprensioni con Conte? Da giocatore o da allenatori c’è sempre comunicazione. Non ho mai avuto problemi con Conte come credo che lui non abbia avuto problemi con me. C’è sempre stata una comunicazione diretta, mi sono sempre trovato bene con lui come con tutti i mister che ho avuto. Ora mi aspetto la stessa cosa dai miei giocatori. Come si ferma Lukaku? Si ferma come tutti gli altri. E’ un grandissimo giocatore, ma si ferma sempre con un buon lavoro di squadra. E’ un giocatore che si muove, può calciare dalla distanza, in area è pericolosissimo. Noi faremo la nostra partita e quando ci sarà da difendere lo faremo da squadra”, ha concluso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy