Genoa, Preziosi: “Schone è un giocatore di classe. I giovani vanno aspettati, Romero e Radu…”

Genoa, Preziosi: “Schone è un giocatore di classe. I giovani vanno aspettati, Romero e Radu…”

Il presidente del Genoa, Enrico Preziosi, ha parlato delle operazioni portate a termine nel corso dell’attuale sessione di calciomercato

Preziosi

Parla Enrico Preziosi.

Dopo il brutto risultato ottenuto nella scorsa stagione il Genoa ha bisogno di ritornare ad alti livelli, e per tale motivo il presidente del club ha scelto di puntare sulla qualità e sui giovani per cercare di ottenere la continuità tanto sperata. Per tale motivo la guida dei rossoblù è stata affidata ad Aurelio Andreazzoli, che sulla panchina dell’Empoli aveva dimostrato di avere una bellissima idea di gioco nonostante la retrocessione arrivata a fine stagione.

Per ridare freschezza alla rosa della sua squadra Preziosi ha acquistato giocatori dalla grande esperienza in serie A come Cristian Zapata e Riccardo Saponara, e regalato ai tifosi il grandissimo colpo che porta il nome di Lasse Schöne, arrivato in semifinale di Champions League con la maglia dell’Ajax nel corso della scorsa stagione. Il patron del Genoa ha puntato però anche sui giovanissimi talenti, come Kevin Agudelo e Andrea Pinamonti, che ha brillato con l’Under 20 dell’Italia durante i Mondiali giocati quest’estate e potrebbe essere pronto per compiere il definitivo salto di qualità.

A commentare il mercato dei Grifoni è intervenuto Preziosi in persona, che ha rilasciato le seguenti dichiarazioni a margine della ripresa della preparazione della squadra al Signorini: “In rosa ci sono tanti attaccanti giovani? I giovani vanno aspettati, guardate cos’è successo l’anno scorso con Radu e Romero che hanno iniziato male e poi sono stati protagonisti. Il mister mi ha detto che la rosa è attrezzata per fare bene, il recupero di Favilli sarà importante e in ogni partita abbiamo sempre fatto gol anche attraverso il gioco. Mercato brillante? Lo avevo promesso, dopo Firenze ci voleva qualcosa di diverso, non voglio che si ripetano le cose dell’anno scorso. Schone è un giocatore di classe che alza il livello della rosa ma lui non è il motore centrale, conta sempre di più il gruppo“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy