Genoa, Pandev: “Pronto ad appendere gli scarpini al chiodo, ma prima voglio la salvezza. Ripresa? Ho la mia idea”

Genoa, Pandev: “Pronto ad appendere gli scarpini al chiodo, ma prima voglio la salvezza. Ripresa? Ho la mia idea”

Le parole dell’attaccante del Genoa, Goran Pandev, sul ritorno in campo delle squadre e sulla possibile ripresa dei campionati

Parola a Goran Pandev.

Ha le idee chiare l’attaccante del Grifone, Goran Pandev. L’ex Inter, che nel corso della sua carriera ha militato in diversi club di Serie A vincendo anche il triplette con i nerazzurri, si è detto pronto ad appendere gli scarpini al chiodo. Un solo altro obiettivo, infatti, divide il macedone dall’addio al calcio giocato. A svelarlo è lo stesso Pandev durante una lunga intervista rilasciata ai microfoni del “Corriere dello Sport”.

Voglia di tornare ad allenarsi? Tantissima perché il calcio è la nostra vita. Passavamo tutto il giorno insieme, come una famiglia, e ora non ci vediamo da quasi due mesi. È dura ma ci sentiamo, stiamo in contatto e non vediamo l’ora di ritrovarci tutti. La salute è la cosa più importante. Non è ancora il momento di pensare al calcio. Speriamo prima di tutto che la vita torni alla normalità, che il virus sparisca o per lo meno che vengano trovate misure per superare l’emergenza e contenere l’epidemia”.

Inevitabile la parentesi relativa alla ripresa dei campionati:Lo spero, ma la decisione spetta alle autorità competenti che faranno la scelta migliore. Serve prima di tutto la massima sicurezza, poi se si riprenderà sarò felice perché il campo mi manca tanto».

Chiosa finale sul suo futuro: “Ho ancora intenzione di salvarmi col Genoa e poi smettere. Ora spero che questa situazione finisca e poi vediamo. Vorrei salutare il popolo genoano con lo stadio pieno: ho dato tutto per questa maglia e spero di salutarla con il Ferraris gremito”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy