Genoa-Juventus, la gioia di Perinetti: “Che soddisfazione battere i bianconeri. Esultanza Pandev? Ho la mia idea”

Le dichiarazioni del direttore generale del Genoa, Giorgio Perinetti, all’indomani dell’importantissima vittoria sulla Juventus

milan

Il Genoa batte la Juventus, infliggendo alla squadra di Massimiliano Allegri la prima sconfitta in campionato.

A Marassi finisce 2-0 per i padroni di casa, con i rossoblù, che considerando anche il pareggio della gara d’andata, escono imbattuti dal doppio confronto con i bianconeri con ben 4 punti: il tecnico del Grifone, Cesare Prandelli sorride e fa festa dopo una vittoria meritata e arrivata grazie alle reti nel secondo tempo dell’ex bianconero Stefano Sturaro e Goran Pandev.

Sul match, che ha visto protagonista anche il Var che  prima ha tolto un rigore al Genoa per un fallo di mano e poi ha annullato un gol alla Juventus per un fuorigioco millimetrico, si è espresso il direttore generale rossoblù, Giorgio Perinetti, che intervenuto ai microfoni di Radio Crc, ha manifestato tutta la sua gioia: “Battere la Juventus è stato soddisfacente, sia all’andata sia al ritorno abbiamo fatto due ottime prestazioni”.

“L’esultanza di Pandev? Io penso sia tipica di un giocatore che ha ancora voglia di divertirsi a pallone ed è un esempio per i più giovani – ha aggiunto -. Lo terremo fino a quando vorrà. Sturaro è un giocatore molto bravo e ha esperienze alle spalle per poter fare bene. Ha l’entusiasmo e lo spirito genoano e nel tempo, risponderà ai commenti da bar fatti nell’ultimo periodo Criscito è un giocatore che ha rifiutato offerte dallo Zenit e da squadre italiane in lotta per la Champions League perché ama Genoa. Romero ha fatto una grande partita e non si è fatto condizionare dall’ammonizione – ha concluso Perinetti –“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy