Parma-Frosinone, Longo: “Siamo diventati squadra. La salvezza è alla nostra portata…”

Parma-Frosinone, Longo: “Siamo diventati squadra. La salvezza è alla nostra portata…”

Le parole in conferenza stampa del tecnico del Frosinone al termine della sfida contro il Parma di Roberto D’Aversa

“E’ un pari che ci soddisfa, perché oggi giocavamo su un campo difficile contro una diretta rivale per la salvezza”.

Lo ha detto Moreno Longo, intervenuto in conferenza stampa al termine della sfida contro il Parma: 0-0 è il risultato finale maturato questo pomeriggio allo Stadio “Ennio Tardini”.

Diversi sono stati i temi trattati dal coach originario di Grugliasco: dalla prestazione offerta dai ciociari in occasione del match valido per l’undicesima giornata di Serie A, ai prossimi impegni ufficiali che li vedranno protagonisti. Venerdì sera, infatti, il Frosinone ospiterà al “Benito Stirpe” la Fiorentina di Stefano Pioli, mentre il prossimo 24 novembre sfideranno in trasferta l’Inter.

“Non era semplice dare continuità alle prestazioni e ai risultati. Siamo contenti di aver mosso di nuovo la classifica, tra l’altro non subendo gol. Se c’è una cosa che potevamo fare meglio era quella di creare la superiorità numerica con qualche occasione in più. Però il Parma si è chiuso al limite dell’area ed era difficile per noi scardinare quel tipo di difesa. Allo stesso tempo dovevamo esser bravi a non concedere ripartenze al Parma: paradossalmente, in dieci i crociati hanno fatto la partita che la volevano fare. Quando sono stati chiamati a fare la partita dall’inizio, invece, erano in grande difficoltà. Non abbiamo rischiato nulla, anzi, abbiamo creato noi 3-4 chance per andare in vantaggio. Dovevamo sfruttare la superiorità numerica, ma con intelligenza. Non potevamo permetterci di perdere col Parma in dieci”, sono state le sue parole.

“Sicuramente il giro palla doveva essere più veloce. Ho aspettato a fare i cambi perché Ciano è un’arma molto importante per noi e Campbell è un giocatore in fiducia. Che cosa è mancato in avanti rispetto a Ferrara? Queste sono partite dove l’ultimo passaggio è fondamentale. Il cinismo di Ferrara è stato notevole, oggi c’è stata un po’ più di imprecisione, però per la nostra squadra è un passo in avanti importante. Rammaricato? Se parliamo di rammarico, mi prendo anche i due punti persi con l’Empoli. Però se si va avanti coi se e coi ma, si va poco lontano. Abbiamo conquistato cinque punti importanti che ci consentono di lavorare con più serenità. La salvezza è a portata di mano. Da cosa ripartire? Dalla continuità delle nostre prestazioni. Oggi si è visto un Frosinone cresciuto, che è diventato squadra”, ha concluso Longo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy